"La signora dello zoo di Varsavia" al cineforum dell'Università Popolare
La scelta di riservare il primo lunedì di ogni mese al nostro cineforum ci permette di cominciare il 2019 con La signora dello zoo di Varsavia: la scelta di Roberta Lisi, alla quale dobbiamo il... Leggi tutto...
Programma gennaio 2019
Dopo le festività natalizie, le attività dell'Università Popolare riprenderanno lunedì 7 gennaio, col consueto appuntamento col cineforum curato da Roberta Lisi, come sempre programmato per il... Leggi tutto...
Anticipo orario conferenza di venerdì 23 marzo
Come anticipato a voce ieri, in occasione della emozionante performance poetica organizzata dal nostro Laboratorio di poesia, la conferenza di venerdì 23 marzo della prof.sa Alberta Giani... Leggi tutto...
Per ricordare meglio la nostra visita a Cavallino
Uno dei momenti più emozionanti della nostra gita culturale a Cavallino, domenica scorsa, è stata la lettura  di un breve estratto dalle memorie del duca Sigismondo Castromediano (Carceri e... Leggi tutto...
Claudia Megha racconta la nostra gita culturale a Cavallino.
Nel pubblicare le impressioni di una partecipante alla gita, che ringraziamo vivamente per la sua efficace e tempestiva testimonianza, alleghiamo alcune foto, dovute anche queste a Claudia Megha e... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Lecce
In allegato il programma della stagione teatrale del Comune di Lecce (teatri... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Cavallino
  CITTA' DI CAVALLINO - TEATRO "IL DUCALE" Stagione teatrale 9 Dicembre 2017 -... Leggi tutto...
Finalmente online!
1° Settembre 2010 nasce il sito dell' "Università Popolare Aldo Vallone... Leggi tutto...
Home
Elenco degli iscritti 2018-19 PDF Stampa E-mail
Soci
Scritto da Beatrice Stasi   
Domenica 10 Febbraio 2019 12:24

Con un po' di ritardo, ma con grande piacere, pubblichiamo l'elenco degli iscritti di quest'anno accademico, 2018-2019. Elenco che conferma il trend positivo cominciato l'anno scorso, con un incremento notevole delle iscrizioni, che supera ormai abbondantemente quota 100.

 

1)  STASI BEATRICE

2)  PANARELLI FRANCESCO

3)  STEFANELLI FERNANDO

4)  SCHULZ DAGMAR

5)  OLIVIERI MARINELLA

6)  ANTONICA IVANA

7)  PAGLIALONGA M.PAOLA

8)  PAGLIALONGA ROSARIA

9)  CUCCO GIOVANNA

10) CAMPA ANTONIO

11) GALARDI ESTELLA

12) MARCHESE GIOVANNI

13) ROMANO ANTONIA

14) LINCIANO ANTONIO

15) STOMACI LUIGI

16) PASCALI MARIA

17) VALLETTA ROSA ANNA

18) PISANELLO CLAUDIO

19) DE MATTEIS M.LUCE

20) LARGO TONINO

21) SEDILE GIOVANNI L.

22) CONGEDO COSIMO

23) MANGANO FRANCESCA

24) APUZZO MARILINA

25) GEMMA GIULIANA

26) GEMMA VITTORIO

27) MARRA ADELE

28) QUARTA APOLLONIA

29) BELLO LUCE ANNA

30) DE GENNARO GIANNA

31) PICCOLO ROSITA

32) MANGIA BIANCA

33) BOZZETTI MARIA RITA

34) LISI ROBERTA

35) MIGLIORE ENZA

36) LISI CLAUDIA

37) BRIGANTE MARIA DONATA

38) MIRABELLA FRANCESCA

39) DE PASCALIS LUCIA

40) CIPRIANI IVANA

41) MITA FERNANDO

42) DISO MATILDE

43) CALABRESE UBALDO

44) TOSCANO RITA

45) MANGIA ANTONIO

46) SANTORO MARIA TERESA

47) MASCIULLO CLAUDIA

48) MASCIULLO ALFONSINA

49) DE MARTINO GIUSEPPE

50 DE SALVATORE TORSELLO VANDA

51) TARTARINI ANNA RITA

52) LUCERI RITA

53) SODO GIANNA

54) MAURO NICOLA

55) CONGEDO MARIA GRAZIA

56) DE CARLO VINCENZO

57) GIANI ALESSANDRA

58) TUNDO ANTONELLA

59) ANTONACI MARIA

60) CAPUTO TERESA

61) D'ERRICO DANIELA

62) NASSISI ADELE

63) FIOSCHI DANIELA

64) CIARDO ADELE

65) COSTANTINI MARCELLO

66) MAZARA CATERINA

67) ROLLO ANTONIO

68) DE LUCA ANTONELLA

69) LONGO ANNA MARIA

70) CONGEDO ALESSANDRA

71) ANTONACI MARIA TERESA

72) DE PAOLIS ALESSANDRA

73) CUDAZZO OFELIA

74) ALOISI RITA

75) CAFARO MARCELLO

76) CARIOGGIA GIACOMINA

77) NUZZACI ADA

78) MARRA LUCIA

79) CARROZZO GIULIANA

80) APRILE SANTA PAOLA

81) O' CONNOR HELEN BEATRICE

82) MAZZARELLA MARIA

83) STASI INGRID

84) PUISCOPO ANTONIO

85) MEMMI MARCELLO

86) TUNDO MIRELLA

87) MENGOLI PAOLO

88) GUERRIERI ROSALBA

89) CONGEDO MARIA ANTONIETTA

90) SPAGNOLO GIOVANNA

91) SPAGNOLO FILOMENA

92) VANTAGGIATO DANIELA

 

93) SERRA MAURA

94) AMATO LUCIA

95) CHITTANI PIERA

96) PAPADIA GIOVANNA

97) CONESE FRANCESCO

98) PALAMA' GIULIA

99) BENEGIAMO LUCIO ANTONIO

100)ALBISANI ERMINIA

101) PEDONE MARIA LUCIA

102)TARANTINO SAVERIO GIACOMO

103)FARATI RENATA

104)NAPOLETANO MARIA

105 NUZZACI CESARIA

106)CANDITO NADIA

107)STIFANI MARIA ASSUNTA

108)BLACO DOMENICO

109)PARISI ELEONORA

110)DE PASCALIS RAFFAELLA

111)CAMPA VALENTINA

112) DE PREZZO NILDE

113) RIVIECCIO JENNIFER

114) PUZZELLO LUCIO ROCCO

115) DONNARUMMA ALDA DANIELA

116) MARRA ANTONIO

 


Mese Nuovo, Film Nuovo: il nostro cineforum di Febbraio PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Domenica 03 Febbraio 2019 14:42

Come ogni primo lunedì del mese, lunedì 4 febbraio in Sala Contaldo si abbassano le luci e si condivide l'emozione di un film, come sempre scelto dalla sensibilità e dall'intelligenza critica di Roberta Lisi, che ci dona anche la recensione, qui pubblicata, per aiutarci a entrare nell'atmosfera. Buona lettura e buona visione a tutti!

Recensione DEAR JOHN

di ROBERTA LISI

 

 

regia: Lasse Hallstrom

Soggetto: Nicholas Sparks

Sceneggiatura: Jamie Linden

Musiche: Deborah Lurie

Scenografia: Kara Lindstrom

Interpreti: Channing Tatum, Amanda Seyfried

Durata: 105 min

Anno: 2010

 

L'amore vince ogni ostacolo!

L'amore, quello vero, quello con la A maiuscola, è l'aspirazione di tutti ma non tutti hanno la fortuna di incontrarlo.

Noi occidentali decidiamo di sposare il nostro grande amore, ma è sempre stato così? Ricordiamo i matrimoni di convenienza, quelli riparatori, quelli combinati... che fino a qualche tempo fa erano di uso comune anche da noi (ma che, forse, erano più solidi e duraturi di quelli attuali). Era un panorama complesso, in cui accanto a costruzioni-contratto che non contemplavano nemmeno l’esistenza dell’Amore, si trovavano talvolta miracoli di equilibrio in cui il matrimonio era la via per una felicità duratura.

Eppure, oggi che ci possiamo permettere il lusso del “matrimonio d’amore”, scopriamo, amaramente, che spesso “Amore” è solo una parola troppo inflazionata, che ha perso quel significato di “ donarsi e appartenersi”, di “condivisione e unicità”, di “armonia e costruzione” insieme per sempre...

E allora, l'amore, quello vero, esiste? Sì, esiste e ha tante facce: è amore quello verso i figli, è amore quello verso i genitori e i fratelli, è amore quello verso gli amici, è amore quello verso gli animali, è amore quello tra due esseri che decidono di trascorrere il loro tempo mortale insieme. L'amore resiste al tempo, agli avvenimenti della vita che ci portano lontano da quell'amore, come accade per i protagonisti del film ai quali non importa chi incontreranno sul loro cammino perchè nel loro cuore, anche a distanza di molto tempo, ci sarà sempre e soltanto quell'unico, vero, grande amore.


Programma febbraio-marzo 2019 PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Mercoledì 30 Gennaio 2019 16:51

UNIVERSITA' POPOLARE ALDO VALLONE GALATINA

Programma attività febbraio-marzo 2019

 

Venerdì 1° febbraio, ore 18, sala Contaldo: Prof. Fernando Fiorentino, Giustizia, verità e amore nel pensiero di S. Tommaso

Lunedì 4 febbraio, ore 18, sala Contaldo: Dear John, cineforum a cura di Roberta Lisi

Venerdì 8 febbraio, ore 18, sala Contaldo: ciclo riscoperta del Territorio, prof. Paolo Sansò (Unisalento), La scienza che scoprì il tempo. Variazioni climatiche

Lunedì 11 febbraio, ore 18, sala Contaldo: prof. Antonio Marzo (Unisalento), Sublime e comico nella letteratura italiana

Venerdì 15 febbraio, ore 18, sala Contaldo: prof.ssa Samuela Pagani (Unisalento), Libertà e spiritualità nella cultura araba

Lunedì 18 febbraio, ore 18, sala Contaldo: ciclo riscoperta del Territorio, dott.ssa Giovanna Maria Paiano (Unisalento, Scuola di Placetelling), Tra Galatina, le Tremiti e Roma: le esperienze di una placeteller

Venerdì 22 febbraio, Aula Magna Liceo Artistico, ore 19: La Compagnia Theatrum diretta da Raffaele Margiotta presenta Virgole di teatro e musica – Ridere è il bisogno dell’anima

Lunedì 25 febbraio, ore 18, sala Contaldo: ciclo Corpore sano, dott.ssa Elisa Albano, Esercizi quotidiani per allenarsi a una felicità possibile

Venerdì 1° marzo, ore 18, sala Contaldo: Assemblea dei soci.

Lunedì 4 marzo, ore 18, sala Contaldo: Big eyes, cineforum a cura di Roberta Lisi

Venerdì 8 marzo, ore 18, sala Contaldo: prof.ssa Patrizia Guida (Unisalento), Donne in viaggio

Lunedì 11 marzo, ore 18, sala Contaldo: prof. Pietro Giannini (emerito Unisalento) presenta il libro di Pasquale Geusa, Appannate visioni

Venerdì 15 marzo, ore 18, sala Contaldo: avv. Cosimo Cascione, Diritti dei minori nella separazione tra coniugi

Lunedì 18 marzo, ore 18, sala Contaldo: ciclo riscoperta del Territorio, Tommaso Margari, Il mistero della guglia orsiniana: teomagia di Messer Matteo Tafuri.

Venerdì 22 marzo, ore 18, sala Contaldo: ciclo riscoperta del Territorio, dott.ssa Valentina Pagano, L'insediamento medievale di Tabelle.

Lunedì 25 marzo, ore 18 Sala Contaldo: Prof. Giovanni Marchese, Callimaco e la poesia in età Ellenistica.

Venerdì 29 marzo, Aula Magna Liceo Artistico, ore 19: La Busacca di Francesco Piccolo presenta L'avaro di Molière.

Domenica 31 marzo: Gita culturale: Insediamento medievale del borgo di Tabelle tra Galatina-Galatone a cura della dott.ssa Valentina Pagano e con la presenza di Paolo Sansò (segue  programma)

Info: cell 324 742 9791

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Programma unico febbraio-marzo 2019.pdf)Programma unico febbraio-marzo 2019.pdf 104 Kb

"La signora dello zoo di Varsavia" al cineforum dell'Università Popolare PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Sabato 05 Gennaio 2019 21:25

La scelta di riservare il primo lunedì di ogni mese al nostro cineforum ci permette di cominciare il 2019 con La signora dello zoo di Varsavia: la scelta di Roberta Lisi, alla quale dobbiamo il particolare successo di pubblico e di critica della nostra rassegna cinematografica, si presenta particolarmente azzeccata per il mese di gennaio, segnato da una ricorrenza come la Giornata della memoria, tesa a rendere indelebile la tragedia dell'Olocausto. E con un appello alla memoria Roberta ha scelto di chiudere la sua bella recensione, che come sempre annuncia e presenta nel migliore dei modi il film selezionato.

La signora dello zoo di Varsavia

recensione di Roberta Lisi

Soggetto Diane Ackerman

Regia Niki Caro

Musiche Harry Gregson-Williams

Sceneggiatura Angela Workman

Interpreti Jessica Chastain, Johan Heldenbergh, Tomothy Radford, Efrat Dor

Anno 2017

Durata 127m

Genere drammatico, biografico, storico

Umanità e bestialità: qual è la linea di confine? Può un animale amare, gioire, soffrire proprio come un essere umano? E un essere umano può essere tanto bestia da dimenticare cosa sia l'amore per l'altro?

Questo è l'interrogativo che pone agli spettatori la vicenda de “La signora dello zoo di Varsavia”

Il genocidio ebreo è stato sicuramente la pagina più buia della storia dell'umanità, ed ancora oggi molti dei suoi aspetti sono sconosciuti ai più, e i fatti noti addirittura negati da alcuni.

Tanti sono stati gli eroi comuni, ma straordinari e sconosciuti, che hanno messo a repentaglio la propria vita pur di salvare il maggior numero possibile di persone dalla follia omicida del nazismo: Perlasca, Schindler, i Monument's man ed anche la bella e gentile signora Zabiski che nasconde 200 ebrei polacchi nelle gabbie degli animali dopo il bombardamento del suo zoo a Varsavia. Una donna straordinaria che parla ad una ragazza abusata come ad un animale ferito guadagnandosi la sua fiducia, che accetta la sfida della storia inventando le soluzioni più adatte al qui ed ora della sua quotidianità.

Non dimentichiamo il passato, anche se doloroso e straziante, perchè i suoi fantasmi non debbano tornare mai più, perchè nessuno debba più trovare salvezza nella gabbia di una fiera.


Programma gennaio 2019 PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Sabato 29 Dicembre 2018 19:46

Dopo le festività natalizie, le attività dell'Università Popolare riprenderanno lunedì 7 gennaio, col consueto appuntamento col cineforum curato da Roberta Lisi, come sempre programmato per il primo lunedì del mese. L'ultimo venerdì è invece dedicato alla nostra rassegna teatrale, presso l'Auditorium del Liceo Artistico, anche se la passione per il teatro dei nostri soci e amici ha suggerito l'inserimento di un'altra performance, venerdì 18 aprile, affidata a un artista cittadino, Marco Graziuso. Ma ecco il programma completo, pubblicato anche come allegato:

Programma attività Gennaio 2019

Lunedì 7 gennaio, ore 18, sala Contaldo: La signora dello zoo di Varsavia, cineforum a cura di Roberta Lisi

Venerdì 11 gennaio, ore 18, sala Contaldo: Prof. Vincenzo Mello, Il futuro dell’agricoltura salentina

Lunedì 14 gennaio, ore 18, sala Contaldo: Maestro Fredy Franzutti, Arriva la bella stagione

Venerdì 18 gennaio, ore 18, sala Contaldo: Le lacrime di Achille, performance teatrale di Marco Graziuso.

Lunedì 21 gennaio, ore 18, sala Contaldo: dott.ssa Ilaria Mancarella (senologa, ASL Le-DSS) e dott.ssa Elisabetta De Matteis (Dirigente medico presso il reparto oncologico dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce) dialogano sul tema Tumori femminili: l’importanza della prevenzione come stile d vita.

Venerdì 25 gennaio, Aula Magna Liceo Artistico, ore 19: Giustina De Iaco presenta Clitennestra, o del crimine di Marguerite Yourcenar.

Lunedì 28 gennaio, ore 18, sala Contaldo: Dott. Antonio Mellone (Banca Intesa San Paolo), Scoppia il debito pubblico, e non è un boom economico.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Programma gennaio 2019.odt)Programma gennaio 2019.odt 376 Kb

Dittico teatrale per il Natale dell’Università Popolare Aldo Vallone di Galatina PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Giovedì 20 Dicembre 2018 08:45

Nel fitto calendario di iniziative per il periodo natalizio varato dall’Amministrazione cittadina, non potevano mancare alcuni eventi targati Università Popolare Aldo Vallone. Li accomuna un carattere teatrale che cerca di rispondere agli interessi di tanti nostri soci e amici. Il primo, intitolato C’è troppo Natale, è programmato per giovedì 20 dicembre, alle ore 18, presso la Sala Contaldo del Palazzo della Cultura cittadino e prevede la partecipazione di tutti gli iscritti al nostro Laboratorio Espressivo Teatrale, diretto dal maestro Michele Bovino e coordinato dalla tutor Matilde Diso. Al termine dell’evento poetico/performativo, che prevede la recitazione di testi poetici da Jacopone da Todi a Don Tonino Bello, è previsto un festoso momento per lo scambio degli auguri natalizi tra tutti i presenti.

Il giorno successivo, venerdì 21 dicembre, l’appuntamento è invece presso l’Auditorium del Liceo Artistico cittadino, alle ore 19, per il terzo evento della nostra rassegna teatrale organizzata insieme all’I.I.S.S. Pietro Colonna di Galatina. In perfetta sintonia con il clima natalizio, il recital della Libera Compagnia Cultura Teatro Arte di Aradeo, intitolato Si chiamava Gesù e incentrato sulle figure di Maria e Gesù di Nazareth, si ispira a un classico della musica d’autore italiana come La buona novella di Fabrizio De André. Chitarra, voce e regia sono del Maestro Michele Bovino, mentre la voce narrante è quella di Adele Caggia.

Come sempre, l'invito a partecipare non è riservato ai soli soci, ma a tutta la cittadinanza.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (locandina 21 dicembre.jpg)locandina 21 dicembre.jpg 111 Kb
Scarica questo file (Locandina 20 dicembre.jpg)Locandina 20 dicembre.jpg 130 Kb

Wonder al cineforum dell'Università Popolare: lunedì 3 dicembre, ore 18 PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Domenica 02 Dicembre 2018 14:35

Anche questo mese cominciamo le nostre attività con un film e anche questa volta Roberta Lisi, le cui scelte cinematografiche continuano a intercettare con grande sensibilità i gusti e le aspettative del nostro pubblico, ha voluto scrivere una recensione che anticipi informazioni e chiave di lettura, in modo da rendere più godibile il nostro appuntamento cinematografico. Grazie a Roberta e buona lettura e buona visione a tutti!

WONDER

recensione di Roberta Lisi

 

 

Soggetto: R.J.Palacio

Regia: Stephen Chbosky

Musiche : Marcelo Zarvos

Scenografia: Kalina Ivanov.

Interpreti: Julia Roberts,Owen Wilson,Jacob Tremblay, Izabella Vidovic

Anno 2017

Durata 113 min

Genere: drammatico

Mai giudicare qualcuno dal suo aspetto.

 

Un bambino con la Sindrome di Treacher Collins (malattia congenita dello sviluppo cranio-facciale) ci porta in un mondo parallelo, un mondo fatto di persone “speciali” e uniche.  Certo ognuno di noi lo è, unico e speciale, con le proprie esigenze, i propri pensieri e desideri... ma quando la diversità è un'evidente condizione fisica il disagio emotivo è inevitabile sia per chi guarda che per chi è guardato.

Scontrarsi con il bullismo, dimostrare la propria intelligenza, scoprire il valore dell'amicizia, quella vera, fanno di questa pellicola un film profondo che si avvale di una sceneggiatura volutamente leggera e accattivante.

Un film che insegna che le apparenze non sono la realtà: ci si immedesima facilmente con la figura forte e indipendente della sorella maggiore, che accetta il fratello e lo ama così come è. Ma è veramente così, lei, o è una ragazzina fragile che si sente messa da parte dai genitori concentrati sulle necessità oggettivamente urgenti del fratellino?

Un compagno di scuola che fa il bullo, il viziato, il figlio di papà... non gli manca davvero niente per attirare subito tutta la nostra antipatia e il nostro biasimo. Ma è veramente così, lui, o è succube  di una madre conformista  e povera di sentimenti che elimina con Photoshop la sagoma del bambino “deforme” dalla foto di gruppo perché gli ospiti non debbano chiederle di quel bambino?

La stessa cosa può essere guardata da più prospettive assumendo forme e dimensioni diverse ma rimane sempre la stessa cosa.

Perciò insegniamo ai nostri figli, ai nostri nipoti, che se rideremo di un bambino “speciale” lui riderà con noi, perché la sua innocenza è più grande della nostra stupidità.

 

 

 

Gentile studente,

Le invio in allegato il testo, da me rivisto, del Suo elaborato. Il voto complessivo è evidenziato in verde in cima alla prima pagina. Ho evidenziato nel corpo del testo in giallo e in rosso eventuali punti critici più (rosso) o meno (giallo) gravi del Suo discorso; in verde alcuni miei rari interventi diretti sul testo. In margine troverà anche alcuni commenti o suggerimenti.

Dato l'esito positivo della prova scritta, durante la prova orale Lei sarà esonerata da domande concernenti il commento del testo dantesco offerto a lezione (ma non dalle domande relative alla semplice parafrasi del testo).

Resto a Sua disposizione durante l'orario di ricevimento per ogni ulteriore chiarimento. Il voto sarà ovviamente tenuto presente nella valutazione finale in sede di esame, ma non necessariamente in base a una precisa media matematica. La possibilità di ottenere il punteggio massimo (30 e lode) non è infatti preclusa se il candidato ottiene all'elaborato scritto una valutazione pari o superiore a 27.

Colgo l’occasione per ricordare a chi non lo avesse ancora fatto che, per chi intende presentarsi all’esonero del 12 dicembre, è necessario prenotarsi tramite mail.

Un cordiale saluto,

Beatrice Stasi


"Gifted" al Cineforum dell'Università Popolare PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Domenica 04 Novembre 2018 08:16

Lunedì 5 novembre alle ore 18, in sala Contaldo, torna l'appuntamento mensile del nostro cineforum. Ecco una breve presentazione del film scelto dalla brava e appassionata curatrice della nostra rassegna cinematografica, Roberta Lisi:

GIFTED- Il dono del talento

recensione di Roberta Lisi

 

Regia : Marc Webb

Interpreti: Chris Evans, Mckenna Grace, Jenny Slate, Lindsay Duncan, Octavia Spencer, Julie Ann Emery, Keir O'Donnell, Glenn Plummer, Joe Chrest

Distribuzione : 20th Century Fox

Durata: 101'

Origine: USA, 2017

Guardiamo i nostri bambini, i nostri nipoti e mai nessuno è stato più bello, più bravo, più intelligente... Spiamo ogni sorriso, ogni movimento e vi troviamo unicità, genialità, talento e desideriamo il meglio per loro: le migliori scuole, i migliori insegnanti... perché il loro sapere può e deve essere migliore di quello del figlio/nipote del vicino, dell'amico, del parente.

Ma se ci trovassimo davanti ad un bambino realmente dotato di un talento straordinario per la matematica, come nel caso della protagonista del film, quale dovrebbe essere il nostro atteggiamento? Trattarlo come un bambino “normale” e con capacità intellettive “normali” e fargli vivere un'infanzia serena, tranquilla, a contatto con gli altri bambini (scuola, parco giochi, interessi...) così come fa lo zio Frank per la figlia della defunta sorella, o esaltare le sue capacità attraverso scuole speciali, corsi... sacrificando, però, la sua infanzia come vorrebbe la nonna materna?

I suoi amici non sarebbero più i suoi coetanei, ma persone adulte che osservano come sotto una lente d'ingrandimento, che cercano di spingere sempre più in là il limite delle capacità del bambino.

Ci siamo mai fermati a chiederci quello che vogliono realmente i nostri figli o abbiamo preso noi tutte le decisioni “giuste” per loro? Ma qual è, poi, la decisione giusta?

La lunga e dolorosa battaglia legale per l'affidamento della piccola Mary tra lo zio Frank, al quale è stata affidata la bambina appena nata dalla sorella prima di morire e che la ha allevata da solo per sei anni, e sua madre, la nonna della bambina, che non ha mai visto, non può che indurre lo spettatore a desiderare il lieto fine.

Ma qual è il lieto fine?


Gita culturale di autunno PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Domenica 28 Ottobre 2018 19:33

Dopo la nostra prima cinematografica di lunedì, e dopo la prima teatrale di venerdì, entrambe coronate dal successo, pubblichiamo volentieri il programma della nostra prima gita culturale, anche quest'anno resa particolarmente interessante dalla presenza di una guida d'eccezione come Paolo Sansò. Manduria e Oria sono le mete, ed ecco il programma dettagliato:

ESCURSIONE D’AUTUNNO : TRA MANDURIA E ORIA

(Con la guida del prof. Paolo Sanso)

DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018

 

Programma

Ore 8:00    Partenza da Galatina-piazzale Chiesa S.Sebastiano

Ore 9 30    Arrivo a Manduria

Ore 10.00 –Visita al  Parco Archeologico delle Mura Messapiche compresa la grotta del Fonte Pliniano con la sorgente millenaria. (la visita al Parco comprende fossati e due cinte murarie del V e IV sec. a.C., pustuerla e 3 strade messapiche, la necropoli, ricostruzione di una residenza messapica arcaica)

Ore 12.00 -Passeggiata e visita guidata del Centro Storico (Chiesa Madre rinascimentale, ghetto degli Ebrei e Sinagoga antica)

 

Ore 13.00 – Pausa pranzo- Ristorante AL CASTELLO

.

Ore16.00  ORIA Arrivo in piazza Lorch, per visitare la città di Oria, ( Piazza Manfredi, Sedile, Esterno Ingresso del Castello di Oria e le torri del Salto e del Cavaliere, Cattedrale (Pinacoteca-Reliquario dei SS. Martiri di Otranto), Cripta ipogea delle Mummie, Quartiere Ebraico e Porta degli Ebrei).

 

Ore 20.30 –Rientro previsto a Galatina

Il costo individuale dell’escursione , con un minimo di 30 persone è di € 40 che potrà essere ridotto se il numero di partecipanti sarà superiore.

Esso comprende: pullman GT- servizio guida per l’intera giornata-biglietto d’ingresso alla Cripta delle Mummie e il pranzo presso il ristorante AL CASTELLO

Il menu’ prevede: antipasto misto- primo e secondo- bevande e caffè

N.B. LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE DEI NON SOCI HA UNA MAGGIORAZIONE DI €5

 

Info e prenotazione : cell 3407197281 Rosa Anna Valletta

3331275173 Lucia De Pascalis


… e l’ultimo venerdì del mese a teatro! PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Mercoledì 24 Ottobre 2018 20:41

La programmazione dell’Università Popolare per l’a.a. 2018-19 è caratterizzata dall’inserimento di una vera e propria rassegna teatrale. A renderla possibile è una convenzione con l’IISS Pietro Colonna, che ha messo a disposizione l’Aula Magna del Liceo Artistico per la rappresentazione degli spettacoli. Suggerita da una precisa richiesta dei soci, questa iniziativa aspira a riproporre in maniera sistematica una esperienza già offerta negli ultimi anni e sempre premiata da una larga partecipazione di pubblico: l’appuntamento teatrale ha dunque una cadenza mensile, e anzi, per essere più precisi, è tendenzialmente programmato per l’ultimo venerdì di ogni mese. Si comincia venerdì 26 ottobre, alle ore 19, con un classico pirandelliano come L’uomo, la bestia e la virtù, portato in scena dalla Busacca di Francesco Piccolo. L’ingresso è libero.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Locandina L'uomo, la bestia e la virtù.jpg)Locandina L'uomo, la bestia e la virtù.jpg 139 Kb

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 255
Torna su