Link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile
Ed ecco anche il link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile... https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/579035319735696 
Link per rivedere la conferenza di Maria Luisa Quintabà
Ecco il link per rivedere l'interessante conferenza di Maria Luisa Quintabà: buona visione a tutti! https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/578470189792209 
Programma febbraio 2021
Programma Febbraio 2021 Giovedì 4 febbraio, ore 18,00 – Prof. Mario Capasso (papirologo, Università del Salento), Un giallo in Egitto. Conversazione sul romanzo “Il dr. Cavendish e il... Leggi tutto...
Memorie Narranti: l'Università Popolare aderisce all'iniziativa del Patto per la Lettura in occasione della giornata della memoria
Si riproduce il comunicato ufficiale sull'evento: MEMORIE NARRANTI – Giornata della memoriaIn occasione della Giornata della memoria, celebrata a livello internazionale il 27 gennaio, il Patto... Leggi tutto...
Programma gennaio 2021
Programma Gennaio 2021 Martedì 5 gennaio, ore 18,00 – replica della performance del Laboratorio Teatrale dell’Università Popolare Aspettando Gesù, musica e pièce di Michele Bovino  ... Leggi tutto...
Home
"Te piace 'o presepio?": Natale in casa Cupiello al Cavallino Bianco PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Venerdì 15 Dicembre 2017 11:01

Come già anticipato nel programma delle nostre attività di dicembre, l'ultimo nostro appuntamento prima di Natale si svolgerà, grazie alla generosa ospitalità dell'Amministrazione Comunale, nella bella cornice del "Cavallino bianco", mercoledì 20 dicembre, alle ore 20,30: approfittando ancora una volta della liberale disponibilità della compagnia "La Busacca", magistralmente e appassionatamente diretta da Francesco Piccolo, possiamo infatti offrire ai nostri soci e a tutti gli interessati una rappresentazione teatrale che si inserisce perfettamente nel clima prenatalizio: Natale in casa Cupiello di Eduardo De Filippo. Tra festosi riti natalizi e drammatici conflitti familiari, la tragicommedia del Maestro napoletano regalerà come sempre al suo pubblico una lacrima e un sorriso, e forse una maggiore consapevolezza dell'impegno e delle difficoltà sottese all'avvento di un Natale che sia nascita e rinascita di vita familiare.

L'ingresso, come per tutte le nostre iniziative, è libero e aperto a tutti, ma ci auguriamo che un'offerta volontaria ci permetta di aiutare la Compagnia teatrale a coprire le spese sostenute per l'allestimento.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Locandina Natale in casa Cupiello.jpg)Locandina Natale in casa Cupiello.jpg 214 Kb

Rassegna Stampa sui nostri 25 anni PDF Stampa E-mail
Rassegna stampa
Scritto da Beatrice Stasi   
Mercoledì 29 Novembre 2017 19:52

È stato un bel pomeriggio, per l'Università Popolare, quello di sabato 25 novembre, grazie agli illustri ospiti che hanno accettato di ripercorrere per noi e insieme a noi la nostra storia, e grazie anche alla vibrante performance musicale dei giovanissimi di The young lust. Per chi volesse leggere alcuni articoli che hanno raccontato la serata, ecco qui dove cercarli su internet:

http://www.galatina.it/leggi-troppo

http://www.galatina.it/lezione-dai-padri


Per i nostri 25 anni. PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Martedì 21 Novembre 2017 14:23

È con grande piacere e un po' di emozione che pubblichiamo il programma della mezza giornata di studi che abbiamo organizzato per celebrare i venticinque anni della nostra Associazione: ricostruirne la storia, mettendo a fuoco le personalità culturali che le hanno dato vita, ci è sembrato il modo migliore per farlo. L'aperitivo musicale finale ci permetterà di brindare al nostro passato e al nostro futuro, con la musica dal vivo di un promettente gruppo musicale di giovanissimi galatinesi, The young lust, chiamato a testimoniare e realizzare la vocazione intergenerazionale della nostra Associazione.

 

Venticinque anni dopo

Università Popolare “Aldo Vallone” – Galatina

Storia di un’associazione culturale

1992- 2017

Galatina, Palazzo della Cultura, Sala Celestino Contaldo

Sabato 25 novembre 2017

Ore 16,30: saluti delle Autorità

-          Dott. Marcello Amante (sindaco di Galatina)

-          Dott.ssa Cristina Dettù (assessore alla Cultura con delega per il Polo Biblio-Museale)

-          Prof.ssa Anna Antonica (Dirigente Scolastica dell’I.C. Polo 1)

-          Prof.ssa Maria Rosaria Bottazzo (Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico-Linguistico Antonio Vallone)

-          Prof.ssa Maria Rita Meleleo (Dirigente Scolastica dell’I.I.S.S. Pietro Colonna)

 

Ore 16.45 Inizio dei Lavori

-          Padri, protagonisti, numi tutelari: introduce e coordina il prof. Giancarlo Vallone (Università del Salento).

-          dott. Stefano Rizzelli (RAI), Zeffirino Rizzelli: profilo del fondatore.

-          prof. Rosario Coluccia (Università del Salento), Tra Università popolare e Unisalento: dialogo con Pietro Giannini.

-          prof.ssa Beatrice Stasi (Università del Salento), Dalla terza età al web: passato prossimo e presente dell’Associazione tra Gianluca Virgilio e il nuovo Consiglio Direttivo.

-          Conclusioni a cura di Giancarlo Vallone.

 

-          Conferimento del titolo di socio onorario per l’a.a. 2017-18 a quanti «pur non iscritti, contribuiscono in modo rilevante al perseguimento dei fini dell’Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina» (art. 5 dello Statuto).

Aperitivo musicale con la partecipazione di The young lust.


Fiat lux: la nostra gita culturale per Natale. PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Giovedì 09 Novembre 2017 19:41

15 Dicembre:

PROGRAGRAMMA VIAGGIO

SALERNO - PAESTUM

15/16 DICEMBRE 2017

-Partenza ore 6:00 del venerdì 15  da Nardò (vicino ospedale), ore 6:15 da Galatina (SuperMac).

-Arrivo a Salerno per l'ora di pranzo dove faremo check-in e pranzo ( Hotel San Severino 4 ****)

-Pomeriggio dedicato alla visita della città (Cattedrale e centro storico con guida annessa), visita alle famose luci d'artista (luminarie).

-Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

16 Dicembre:

 

-Colazione e partenza per visitare il parco e il museo archeologico di Paestum con guida annessa.

-Pranzo in ristorante a Paestum.

-In base all'ora si potrebbe visitare, con un costo aggiuntivo di 4€ a persona, la Certosa di San Lorenzo ( da decidere al momento).

-Rientro a Lecce.

 

Costo viaggio: 145€ soci, 155€ non soci. Il costo potrebbe oscillare di 10€ in più o in meno a seconda del numero dei partecipanti.

 

Per informazioni e prenotazioni telefonare alla tesoriera, Lucia de Pascalis: 333 1275173


In ricordo dell'avv. Mario Vergine: le parole di un amico PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Lunedì 02 Ottobre 2017 09:04

Il giorno 29 settembre 2017 è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari l'avvocato Mario Vergine all'età di 84 anni.
Iscritto da molti anni alla nostra associazione, viene ricordato da tutti quelli che lo conoscevano per il suo carattere dolce e affabile, per il sorriso sempre pronto e la sua propensione al dialogo simpatico e gioviale con chiunque lo incontrasse durante le sue passeggiate per il centro di Galatina. 
Un suo caro amico lo ricorda con commozione.

"È un pomeriggio come tanti, ti cerco al telefono per un saluto, per una delle nostre solite chiacchierate e, stranamente, non ricevo risposta. Poco dopo apprendo incredulo che in questo stesso pomeriggio sei andato via.
So già quanto mi mancherà la compagnia che ci siamo fatti in mille giornate, la nostra sincera amicizia e il grande affetto che hai sempre dimostrato  nei miei confronti. 
Sono certo che io pregherò per te da quaggiù quanto tu pregherai per me da lassù. 
Con te va via l'amico fraterno che sarà impossibile non ricordare in ogni giorno che verrà e che con tristezza oggi abbraccio nel mio pensiero. "
Con affetto
Mino Congedo


Programma 0ttobre 2017 (gita compresa) PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Domenica 01 Ottobre 2017 15:17

Con la Festa dei Nonni, già ampiamente annunciata e presentata in precedenza, l'Università Popolare riprende le sue attività secondo il seguente programma (caricato anche come allegato, insieme al programma dettagliato della gita culturale del 22 ottobre):

Lunedì 2 ottobre, Sala Contaldo, ore 18,30Festa dei nonni

Giovedì 5 ottobre, Sala Contaldo ore 17,30 – Per il ciclo Riscoperta del territorio salentino il prof. Eugenio Imbriani (Unisalento) presenta Repútu pe lle chiazze salentine. Lamento funebre per le piazze rurali del Salento di Giovanni Leuzzi. Sarà presente l’autore. Con omaggi musicali di Francesco Manni e del Gruppo Cardisanti.

Lunedì 9 ottobre, Museo Civico, Sala didattica 1° piano, ore 17,00 – Ciclo Legalità, Costituzione e Violenza: prof.ssa Marcella Nuzzaci (Responsabile del gruppo Amnesty International di Lecce), Amnesty International e i diritti umani nel mondo. Saranno presenti attivisti di Amnesty International.

Giovedì 12 ottobre, Sala Contaldo ore 17,00 Notre Dame de Paris: cineforum a cura di Roberta Lisi

Lunedì 16 ottobre, Museo Civico, Sala didattica 1° piano, ore 17,00 – Prof.ssa Giulia d’Andrea (Unisalento), Parola scritta, parola costruita e parola cantata in “Notre Dame de Paris”

Giovedì 19 ottobre, Sala Contaldo, ore 18,00 Ciclo Legalità, Costituzione e Violenza: prof.ssa Marcella Nuzzaci (Responsabile del gruppo Amnesty International di Lecce), Diritti umani in Italia e storie d’immigrati. Saranno presenti attivisti di Amnesty International.

Domenica 22 ottobre – Ciclo Riscoperta del territorio salentino: Il miracolo dell’acqua, gita culturale con la guida del prof. Paolo Sansò (Unisalento) (cfr. allegato)

Giovedì 26 ottobre, Sala Contaldo, ore 18,30 Per il ciclo Riscoperta del territorio salentino la prof.ssa Marisa Forcina (Unisalento) e il prof. Francesco Panarelli (Università della Basilicata) presentano Bozzetti e acquerelli di un frate salentino di Padre Antonio Febbraro. Sarà presente l’autore.

Lunedì 30 ottobre, Museo Civico, Sala didattica 1° piano, ore 17,00 – Ciclo Relatori in erba: Francesco Garrapa (laurea triennale in Lettere, Unisalento), I componimenti nel chiostro della Basilica di Santa Caterina d’Alessandria: un focus sulla poesia francescana a Galatina nel XVII secolo.

N.B. Per le lezioni presso la Sala didattica del Museo Civico (I piano) è raccomandata la massima puntualità, perché la struttura chiude alle ore 19,00.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (progamma ottobre 2017 intestato.pdf)progamma ottobre 2017 intestato.pdf 710 Kb
Scarica questo file (gita Sanso carta intestata.pdf)gita Sanso carta intestata.pdf 336 Kb

“Il bello dei nonni”: una inaugurazione festosa per il nostro A.A. 2017-18 PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Giovedì 28 Settembre 2017 07:00

Dopo il successo dell’ Open Day, che tanto pubblico e tante iscrizioni ha raccolto, tra le quali quella graditissima del nostro nuovo sindaco, Marcello Amante, le nostre attività per l’a.a. 2017-2018 saranno inaugurate il 2 ottobre con la Festa dei nonni, un evento che sul piano nazionale aderisce a una iniziativa promossa da Fondazione Senior Italia e all'interno della nostra Associazione è stata ideata e organizzata dal nostro Laboratorio Teatrale, brillantemente diretto dal Maestro Michele Bovino e ottimamente concertato dalla tutor Matilde Diso. L’adesione alla Campagna Festa dei Nonni – Millepiazze di Senior Italia FederAnziani ha permesso alla nostra Associazione di ricevere gadget che saranno gratuitamente distribuiti a tutti i presenti durante la nostra Festa, lunedì 2 ottobre in Sala Contaldo, alle ore 18,30: per farvi una idea più precisa sullo svolgimento della manifestazione vi invito a guardare la bella locandina qui allegata, anche questa ideata dal Laboratorio Teatrale.

Non ci sarebbero i nonni senza i nipoti: proprio per questo nelle attività programmate dal Laboratorio Teatrale per questa serata è previsto un ruolo attivo per i piccoli protagonisti della scena familiare che regalano ai più anziani il ruolo di nonni. Anche per questo motivo si spera che l’invito alla manifestazione -  come sempre per le nostre iniziative rivolto a tutta la cittadinanza - sia accolto da un pubblico ampio e diversificato, includente tutte le fasce di età.

Su richiesta esplicita di alcuni soci e simpatizzanti che non hanno potuto essere presenti all’Open Day, si è deciso di estendere anche a questa Festa dei nonni le agevolazioni sulle iscrizioni alla nostra Associazione previste per l’evento del 21 settembre: rispetto al costo standard, invariato rispetto agli anni precedenti (50 euro), chiunque si iscriva il 2 ottobre, in occasione del Bello dei nonni, potrà farlo al costo ridotto di 45 euro. Un’ulteriore agevolazione è prevista per le iscrizioni di persone appartenenti allo stesso stretto nucleo familiare (40 euro a testa), estesa quest’anno a ogni “vecchio socio” che si iscriva contestualmente con un nuovo socio.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (loca festa nonni.pdf)loca festa nonni.pdf 499 Kb

Open day e nuovo Anno Accademico 2017-2018 PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Mercoledì 06 Settembre 2017 07:59

Il Consiglio direttivo dell’Università popolare Aldo Vallone, nella riunione del 4 settembre 2017, ha deliberato l’organizzazione di un Open Day per presentare e promuovere tutte le attività della nostra Associazione. La data è giovedì 21 settembre, il luogo il Chiostro del Palazzo della Cultura, l’orario d’inizio è stato fissato alle ore 17,30. In presenza delle Autorità cittadine, un breve discorso introduttivo della Presidente, Beatrice Stasi, darà il benvenuto a tutto il pubblico, che potrà poi seguire un percorso tra gli archi e le volte del Chiostro lungo il quale “incontrare” i Laboratori programmati per l’A.A. 2017-18, come sempre aperti a tutti gli interessati, dal Laboratorio d’Inglese gestito da una docente di pluriennale esperienza come la prof.ssa Marinella Olivieri a quello di Poesia guidato dal dott. Simone Giorgino, uno dei coordinatori del Centro di ricerca PENS: Poesia Contemporanea e Nuove Scritture, istituito presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento; dal Laboratorio di Pittura Artistica, animato dalla creatività e dalla perizia tecnica di Roberta Lisi a quello di Teatro coordinato dal carisma discreto del Maestro Michele Bovino.

Cineforum e conferenze, rappresentazioni teatrali e gite culturali completano poi il quadro delle attività programmate dalla nostra Associazione per il prossimo Anno Accademico e presentate all’Open Day da alcuni dei suoi protagonisti. A partire dal 2017-18 tale offerta sarà articolata seguendo alcuni percorsi tematici selezionati sulla base di un sondaggio effettuato tra i nostri soci e simpatizzanti, che si sono mostrati particolarmente interessati verso argomenti quali la Riscoperta del territorio salentino, ma anche il complesso nodo Legalità, Costituzione e  Violenza; se il ciclo d’incontri Corpore sano è pensato per rispondere alla sempre crescente sensibilità salutistica del nostro pubblico, dopo il successo negli anni passati naturale è apparsa la riproposizione del Calendagrario, mentre il desiderio di coinvolgere le nuove generazioni ha suggerito la programmazione di conferenze riservate a dei Relatori in erba, e cioè studenti universitari o addirittura liceali che potranno presentare pubblicamente i loro lavori di ricerca. Anche l’attivazione di un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro col Liceo Scientifico Vallone di Galatina mira a creare utili sinergie tra generazioni diverse, in grado di arricchire e ravvivare le esperienze culturali offerte dalla nostra Associazione.

Per il carattere promozionale dell’Open Day, abbiamo previsto alcune agevolazioni per tutti coloro che vorranno iscriversi all’Associazione in questa occasione. Tale iscrizione comporterà, a partire dal prossimo A.A., non solo le consuete riduzioni previste per le iscrizioni ai Laboratori, ma anche delle condizioni privilegiate per la partecipazione alle gite (tariffe scontate e priorità nelle prenotazioni).

Un piccolo buffet chiuderà convivialmente la serata, che speriamo rappresenti un momento sinergico e motivazionale d’incontro per attivare e ravvivare gli interessi e le curiosità intellettuali presenti nel nostro territorio.


Questionario di gradimento PDF Stampa E-mail
News Università Popolare
Scritto da Beatrice Stasi   
Giovedì 25 Maggio 2017 12:58

Con l'avvicinarsi della chiusura dell'Anno Accademico, noi del Consiglio Direttivo abbiamo pensato di proporre a tutti i soci e ai partecipanti alle attività della nostra Associazione un questionario di gradimento relativo alla programmazione proposta a partire dalla nostra nomina ufficiale. L'auspicio è così di raccogliere dati e informazioni che ci permettano di presentare, l'anno prossimo, un programma calibrato sull'indice di gradimento e magari sulle proposte innovative avanzate da tutti gli utenti. Per consentire a tutti di manifestare nella maniera più libera possibile le loro opinioni, il questionario sarà anonimo e consentirà di esprimere tanto una valutazione generica dell'interesse dell'iniziativa (quesito contrassegnato in apice da [1] e aperto a tutti), quanto un giudizio più specifico e puntuale sul modo in cui l'iniziativa è stata realizzata (quesito contrassegnato in apice da [2] e riservato alle persone che hanno effettivamente assistito alla singola iniziativa stessa). Per consentire dunque a tutti di prendere visione e compilare questo questionario, lo pubblichiamo qui in calce e lo alleghiamo in formato PDF, in modo da permettere a tutti di scaricarlo: copie cartacee del questionario stesso saranno poi distribuite ai presenti a partire dal nostro prossimo incontro, venerdì 26 maggio alle ore 18,00. Dopo essere stato compilato, il questionario può essere consegnato, chiuso, a qualsiasi membro del Consiglio Direttivo.

Schede di valutazione attività

febbraio-maggio 2017

Compilato da

SOCIO  □

NON SOCIO □

 

PIETRO GIANNINI presenta: Primavera ed Eros in Ibico

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

LIVIO RUGGERO presenta Cosimo De Giorgi: un cittadino modello

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Cineforum  a cura di SIMONA CLEOPAZZO: Mignon

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il genere di film scelto2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per l’introduzione critica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Corso di teatro a cura di M. BOVINO

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del docente2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Corso di pittura a cura di Roberta LISI

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del docente2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Corso d’inglese a cura di Marinella Olivieri

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del docente2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Seminario “ Calendagrario” a cura della prof.ssa R. MELE e del prof. V. MELLO

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del primo relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del secondo relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

ALESSANDO VALENTI presenta il corto metraggio Babbo Natale

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Rassegna «Altri mondi» a cura di Luca Carbone: (Don) Raffaele Bruno Le Beatitudini. La versione di Matteo e quella di Luca

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del presentatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

La Busacca recita E. De Filippo, Ditegli sempre di sì

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il testo teatrale rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

La Busacca recita E. De Filippo, La fortuna con l’effe maiuscola

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il testo teatrale rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

La Busacca recita E. De Filippo, Non ti pago

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il testo teatrale rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

La Busacca recita R. Cooney, Taxi a due piazze

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il testo teatrale rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Maria Chiara Provenzano, Palchetti Laterali, progetto per la diffusione della cultura teatrale

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Alessandra De Paolis: Dopoteatro: l’amaro sorriso dell’incomunicabilità in «Ditegli sempre di sì» di Eduardo De Filippo

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Giancarlo Vallone presenta il volume di Mario Cazzato La Galleria celeste. Astrologia e arte alla Corte dei Castromediano di Lymburgh nel Castello di Cavallino (Galatina, Congedo, 2016).

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Gerardo D’Ambrogio (specialista in endocrinologia) e Pasquale Pignatelli (Laboratorio di analisi),  Come  rimanere giovani

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del primo relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del secondo relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Giuseppe A. Camerino, L’arte compositiva nella Commedia dantesca

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Cineforum: Roberta Lisi presenta Monuments men

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il genere di film scelto2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per l’introduzione critica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Paolo Sanso, La  pericolosità sismica in Puglia

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Rassegna «Altri mondi» a cura di Luca Carbone: Francesco Alfieri, Ritorno alle fonti di Martin Heidegger

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del presentatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Incontri della salute: Stress ossidativo a cura di  B. Glionna

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Daniele Contini  (CNR, Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima), Osservatorio Climatico-Ambientale di Lecce: un'opportunità per studiare la qualità dell'aria

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Nei giorni della Quaresima… appuntamento con poesia teatro arte

 

A margine della silloge poetica  “La polvere e l’acqua” di Nico Mauro: Pompea Vergaro conversa con l’autore.

 

Lettura drammatizzata della lauda di Jacopone da Todi “Donna de Paradiso” (voci narranti : Annamaria Colomba e Daniele Panarese)

 

“Voci tra cielo e terra”: Mini personale di pirografie su legno di Silvana Bissoli, a cura di Pompea Vergaro.

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia dei relatori2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il testo teatrale rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse delle opere artistiche presentate2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Livio Ruggiero, Scienza e fede nell'Enciclica “Laudato sii” di Papa Francesco

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Rosita D'Amora, Il sultano e il quadro: Gentile Bellini alla corte di Maometto II, il Conquistatore (1479 / 1841 )

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Fredy Franzutti presenta  Il Balletto del Sud : “La Giara” di L. Pirandello

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Uscita didattica : Teatro Apollo “La Giara”

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il balletto rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Uscita didattica : Teatro Politeama Greco “La Traviata”

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il melodramma rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Bülent Ayyıldız (Università di Ankara), Le relazioni linguistiche tra il turco e l’italiano: parole in transito fra le due lingue.

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Ettore Catalano – Riscrivere i classici : L'Ettore Fieramosca di Massimo D'Azeglio raccontato da E. Catalano

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

M. Bianco : “Gli ambienti costieri: patrimonio di biodiversità e risorsa da salvaguardare”

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

M. Occhinegro presenta F. De Donno : “Camminare per il Salento : trekking non solo tra mare e terra. Una guida preziosa”

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

M.Rita Bozzetti dialogherà con M. Concetta Cataldo: “ Amelia”

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

C. Armillis- R.Maggio- E.Ruggero: “Annaffia il tuo Talento”

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del primo relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del secondo relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del terzo relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Rassegna «Altri mondi» a cura di Luca Carbone: Hassei Arbabi, Iran oggi, tra tradizione e innovazione”

 

Interesse per l’argomento1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del relatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia del presentatore2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

Chiusura delle attività con la rappresentazione della commedia  Visita di condoglianze di Achille Campanile, a cura di Michele Bovino e con la partecipazione di alcuni soci.

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per il testo teatrale rappresentato2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficacia della resa scenica proposta2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

Gita di fine anno a Matera

 

Interesse per l’iniziativa1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Interesse per la meta scelta1 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Efficienza dell’organizzazione2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Rapporto qualità/prezzo2 (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti1

 

 

 

VALUTAZIONE DELLE STRUTTURE UTILIZZATE

 

Sala Contaldo

 

Capienza, climatizzazione, localizzazione (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Attrezzattura tecnica (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti

 

 

 

Sala Didattica Museo Cavoti I piano

 

Capienza, climatizzazione, localizzazione (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Attrezzattura tecnica (da 1 a 5) □ □ □ □ □

 

Altri commenti

 

 

 

NUOVE PROPOSTE PER LA PROGRAMMAZIONE DEL PROSSIMO ANNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


[1] Domanda aperta a tutti.

[2] Domanda riservata solo a chi era presente.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Scheda valutazione attività 2017.pdf)Scheda valutazione attività 2017.pdf 461 Kb

Domande e risposte - (29 gennaio 2017) PDF Stampa E-mail
Linguistica
Lunedì 30 Gennaio 2017 17:35

[“Nuovo Quotidiano di Puglia” di domenica 29 gennaio 2017, p. 9]

 

Di mestiere faccio il linguista. Da quando questa rubrica appare su «Nuovo Quotidiano» ricevo molte lettere di lettori che segnalano fenomeni singolari o impropri della lingua ascoltati in radio o in televisione, letti sui giornali, in rete e perfino nei libri. O riflettono sull’italiano che essi stessi usano. La cosa mi piace, è bello che gli italiani discutano su «che lingua fa» (come parlano di «che tempo fa»), è segno di appartenenza e di identità: ci interroghiamo sui nostri comportamenti linguistici, se la riflessione diventa un’abitudine la applicheremo a tutte le forme del vivere collettivo, saremo più consapevoli, aumenterà la democrazia. Commentiamo un paio di lettere.

1. Un caro amico, matematico della nostra università, mi scrive. «Mi scuso se torno a scrivere su questioni di lingua. Uso sistematicamente la “i” eufonica: dico e scrivo abitualmente in istrada, in Ispagna, in Isvezia, in ispecie, in Iscozia, in iscuola…. So che a molti, in primo luogo ai miei figli, sembra una maniera antiquata di esprimersi, ma sono stato abituato cosí e a me piace. Tuttavia, vi sono espressioni nelle quali non solo non mi verrebbe in mente di usarla, ma addirittura mi suonerebbe stonata; mi vengono in mente in Statistica (matematica), in spagnolo. Mi domando se ciò accada perché le parole dei primi esempî sono bisillabi, mentre statistica e spagnolo hanno tre sillabe; o è forse questa una regola che mi sono inventato io e che non ha alcun fondamento». Chi scrive è persona discreta, non ama mettersi in mostra, mi chiede di non fare il suo nome, pur se la lettera è firmata. Rispetto la sua volontà.

Il fenomeno descritto si chiama prostesi, indica l’aggiunta di un elemento non etimologico (la i-) all’inizio di una parola che comincia per s- complicata (cioè seguita da un'altra consonante), quando precedono con, in, per o altra parola uscente in consonante. Come negli esempi che abbiamo visto e in altri: per ischerzo, con isdegno, per iscritto, ecc. Serve ad evitare sequenze di suoni non abituali nell’italiano, come [n+str] (in strada), [r+sk] (per scherzo), ecc. La parola italiana prostesi nasce dal latino prosthesi(n), a sua volta dal greco prosthesis ‘aggiunta’: accade spesso, una massa imponente di parole italiane deriva dal latino che a sua volta le ha prese dal greco. Basterebbe questo per giustificare l’insegnamento delle lingue classiche nelle scuole, che non consiste nell’imparare a memoria desinenze e coniugazioni astruse. Ben guidati da professori intelligenti, i ragazzi si abituerebbero a riflettere sulla storia dell’italiano, imparerebbero molte cose su passato e presente, sui rapporti tra civiltà diverse, sulla storia e sulla geografia.

Torniamo a noi. La forma prostesi è connessa con protesi (parola che conosciamo meglio). Il verbo greco è il medesimo, tithénai ‘porre’: cambia il segmento iniziale prós ‘verso’ nel primo caso, pró ‘davanti’ nel secondo. Il fenomeno della prostesi è in declino nell’italiano contemporaneo, sopravvive in alcune locuzioni cristallizzate come per iscritto (frequente nell’italiano burocratico). L’italiano attuale tende a ridurre la gamma delle varianti formali, specie quelle condizionate dal contesto: così tra la forma Ispagna (possibile solo dopo parola che termini per consonante) e Spagna (possibile sempre), la seconda prevale (una specie di selezione naturale delle parole).

Il matematico che ha posto la domanda usa un italiano colto e forbito. Guardate la sua lettera: scrive cosí (con l’accento acuto) e esempî (con l’accento circonflesso). Sono forme corrette, un tempo diffuse, oggi meno usate rispetto a così (con l’accento grave) e a esempi (senza accento). Si possono usare le une e le altre, dipende dai nostri gusti e dalle circostanze. Vale per la lingua come vale, per esempio, per le scelte del vestire. Possiamo vestirci in modi diversi, purché adeguati alle circostanze: nessuno andrebbe a un funerale vestito da pagliaccio. La lingua è variabile, può essere usata in modo diverso a seconda delle situazioni e delle inclinazioni personali. A condizione che non si commettano errori: nessuno può dire o scrivere se io avrebbi saputo, è sempre sbagliato.

2. Il prof. Luigi Pranzo, di Torre Santa Susanna, osserva che nello scritto e nell’orale coesistono frasi come «Il contributo delle famiglie ha continuato a calare...» e «Il contributo delle famiglie è continuato a calare...» e si chiede se siano entrambe accettabili oppure se si debba preferire l’una all’altra. La domanda non è peregrina: le grammatiche, anche le migliori, non danno regole precise che permettano di stabilire a priori quale ausiliare debba essere usato con ciascun verbo intransitivo (è il caso di continuare). Neanche la consultazione dei vocabolari aiuta a risolvere il dubbio. Alcuni indicano solo l’ausiliare essere («la pioggia è continuata per tutta la notte»); altri affermano che “seguito da v. impers. assume valore impers. («ha/è continuato a nevicare tutto il giorno»)”; altri che l’ausiliare cambia a seconda del significato del verbo: ‘durare, non smettere, non cessare’ richiede essere («la pioggia è continuata per tutta la notte »), ‘perseverare, insistere, persistere’ richiede avere («quell’uomo ha continuato con le sue provocazioni»); altri ancora distinguono: si usa avere quando è riferito a persona («quell’uomo ha continuato con le sue provocazioni»), essere o avere quando è riferito a cosa («la battaglia ha continuato / è continuata per ore»). In sostanza, direi che continuare intransitivo ammette l’uso di entrambi gli ausiliari, la coesistenza negli esempi indicati dal prof. Pranzo è consentita. Del resto l’uso oscillante di essere o avere è normale con i verbi che indicano fenomeni metereologici (piovere, nevicare, lampeggiare, tuonare, grandinare, ecc.). Ecco gli esempi: «aveva nevicato tutta la mattina» (Moravia); «la mattina era piovuto» (Cassola) [da Luca Serianni, Grammatica italiana, p. 333]. Qualcuno suggerisce di adottare essere per indicare un’azione momentanea o comunque breve o non specificata nella sua durata («ieri finalmente è piovuto») e invece di usare avere» quando si indica un’azione prolungata («ieri ha piovuto per quattro ore»). Ma non è una regola, è una pedanteria inutile.

Riflettere sui processi in atto nella lingua serve a metterci in guardia dall’uso maldestro o inefficace dell’italiano. Per opporsi a tale fenomeno non servono le lamentele, frequenti nell’opinione comune e a volte rimbalzanti perfino sui media, per l’ “imbarbarimento” a cui la lingua andrebbe oggi incontro. Non ci sono barbari nei nostri confini, ma per diffondere a tutti i livelli l’uso appropriato e ricco dell’italiano è necessario impegnarsi, a partire da scuola e università, che sono fondamentali. E agire concretamente.

Così fanno associazioni meritorie (Accademia della Crusca, Accademia dei Lincei, Società Dante Alighieri, Associazione per la Storia della lingua Italiana), così fanno studiosi di eccezionale levatura intellettuale e di forte impegno civile. Mi limito a due soli nomi, veri punti di riferimento. Tutti i media nazionali (e anche il nostro giornale, due volte, il 6 e il 7 gennaio) hanno ricordato l’opera esemplare di Tullio De Mauro, una vita dedicata all’educazione linguistica. Si impegna sugli stessi temi Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca, che anche il grande pubblico conosce per la trasmissione televisiva domenicale «Mattina in famiglia». Decenni fa Sabatini ha insegnato nella nostra università, è legato al Salento, vi torna spesso. Sarà nel Liceo Scientifico «Leonardo da Vinci» di Maglie il 1 febbraio (invitato da una bravissima dirigente scolastica, la prof. Annarita Corrado), occasione straordinaria per gli insegnanti e per gli studenti.

 

p.s.: per domande o riflessioni sulla lingua italiana (e sui dialetti) scrivete a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . I temi più stimolanti e di interesse generale saranno commentati su questo giornale.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (2017Rubrica_4Quesiti.pdf)2017Rubrica_4Quesiti.pdf 135 Kb

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 256
Torna su