Programma aggiornato di marzo e ordine del giorno della prossima assemblea
A causa dell'assenza di soci e membri del Consiglio Direttivo nella data precedentemente indicata, l'Assemblea dei soci programmata per il 1° marzo è stata rimandata a giovedì 7 marzo alle ore 18,... Leggi tutto...
"La signora dello zoo di Varsavia" al cineforum dell'Università Popolare
La scelta di riservare il primo lunedì di ogni mese al nostro cineforum ci permette di cominciare il 2019 con La signora dello zoo di Varsavia: la scelta di Roberta Lisi, alla quale dobbiamo il... Leggi tutto...
Programma gennaio 2019
Dopo le festività natalizie, le attività dell'Università Popolare riprenderanno lunedì 7 gennaio, col consueto appuntamento col cineforum curato da Roberta Lisi, come sempre programmato per il... Leggi tutto...
Anticipo orario conferenza di venerdì 23 marzo
Come anticipato a voce ieri, in occasione della emozionante performance poetica organizzata dal nostro Laboratorio di poesia, la conferenza di venerdì 23 marzo della prof.sa Alberta Giani... Leggi tutto...
Per ricordare meglio la nostra visita a Cavallino
Uno dei momenti più emozionanti della nostra gita culturale a Cavallino, domenica scorsa, è stata la lettura  di un breve estratto dalle memorie del duca Sigismondo Castromediano (Carceri e... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Lecce
In allegato il programma della stagione teatrale del Comune di Lecce (teatri... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Cavallino
  CITTA' DI CAVALLINO - TEATRO "IL DUCALE" Stagione teatrale 9 Dicembre 2017 -... Leggi tutto...
Finalmente online!
1° Settembre 2010 nasce il sito dell' "Università Popolare Aldo Vallone... Leggi tutto...
Home
"La fornace" n. zero - agosto 2013 PDF Stampa E-mail
Sallentina
Scritto da "La fornace"   
Mercoledì 18 Marzo 2015 16:47

La rivista “La fornace” nasce da un’idea di Luigi Latino, pittore galatinese e principale promoter del progetto, convinto da tempo della necessità di creare un organo di stampa che sia completamente libero ed indipendente e che, a differenza delle altre riviste galatinesi e salentine, si occupi soltanto di arte, nella fattispecie poesia, prosa e pittura. Il progetto si realizza grazie all’unione di un gruppo di amici quali lo stesso Latino, Pierantonio De Matteis, la libreria Fabula, la poetessa Alessandra Corsano e infine io che, pur non essendo galatinese, sono legato a questa città da tante iniziative culturali nelle quali negli ultimi anni sono stato coinvolto.

La sperimentazione che il nostro gruppo ha messo in piedi con i primi tre numeri zero della rivista ci ha portati a tentare un doppio salto di livello. Da un lato la registrazione della testata ci permette di entrare ufficialmente nel circuito della distribuzione e dall'altro il divenire casa editrice ci permette di fornire un supporto completo ai nostri scrittori. In questa prima fase ragioneremo da "cooperativa di scrittori" più che da "stamperia", come purtroppo oggi ragionano sempre più, per motivi economici, le piccole case editrici. Forniremo spazi e socializzeremo i costi cercando di attenuare quelle barriere economiche che all'ingresso di questo mondo uno scrittore si trova a dover affrontare.

Oggi il mondo del digitale è in forte crescita. Ma proprio per questo si sente forte l’esigenza di una rivista cartacea “tradizionale”. Il web infatti erode sempre più fette di mercato con la conseguenza che riviste e quotidiani cartacei sono in crisi o chiudono i battenti. Negli ultimi mesi abbiamo assistito al venire meno di testate storiche e molto prestigiose nell’ambito dell’editoria salentina. Ciò comporta un lento ma inarrestabile impoverimento del territorio che noi operatori culturali non possiamo in alcun modo accettare; anzi noi abbiamo il dovere civile di batterci in difesa del pluralismo dell’informazione e della cultura e quindi maggiormente significativa diventa da parte nostra una testimonianza di presenza, minima forse, simbolica anche, ma fiera e appassionata.

Al momento la rivista può essere reperita presso la libreria Fabula a Galatina, ma stiamo lavorando per poter agganciare una distribuzione più capillare.

Paolo Vincenti

[In allegato il numero zero dell’agosto 2013 della rivista “La fornace”]

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (lafornace - zero - agosto2013.pdf)lafornace - zero - agosto2013.pdf 1745 Kb

Torna su