Programma di Dicembre
UNIVERSITA' POPOLARE ALDO VALLONE GALATINA Lunedì 2 dicembre, sala Contaldo, ore 18,00: prof. Vincenzo Mello, Myflor e Flormart 2019: Orto-Floro-Vivaismo internazionale. Venerdì 6 dicembre, sala... Leggi tutto...
Programma di Novembre
UNIVERSITA' POPOLARE ALDO VALLONE GALATINA Martedì 5 Novembre, ore 17,45 sala Contaldo : cineforum Belle. La ragazza del dipinto, a cura di Roberta Lisi   Giovedì 7 novembre, ore 17, Lecce,... Leggi tutto...
Si ricomincia...
Dopo la pausa estiva, interrotta dall'Open Day che come sempre ci ha permesso di incontrarci e presentare le nostre attività ad amici e soci vecchi e nuovi, il nostro anno accademico 2019-20 ha... Leggi tutto...
Programma aggiornato di marzo e ordine del giorno della prossima assemblea
A causa dell'assenza di soci e membri del Consiglio Direttivo nella data precedentemente indicata, l'Assemblea dei soci programmata per il 1° marzo è stata rimandata a giovedì 7 marzo alle ore 18,... Leggi tutto...
"La signora dello zoo di Varsavia" al cineforum dell'Università Popolare
La scelta di riservare il primo lunedì di ogni mese al nostro cineforum ci permette di cominciare il 2019 con La signora dello zoo di Varsavia: la scelta di Roberta Lisi, alla quale dobbiamo il... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Lecce
In allegato il programma della stagione teatrale del Comune di Lecce (teatri... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Cavallino
  CITTA' DI CAVALLINO - TEATRO "IL DUCALE" Stagione teatrale 9 Dicembre 2017 -... Leggi tutto...
Finalmente online!
1° Settembre 2010 nasce il sito dell' "Università Popolare Aldo Vallone... Leggi tutto...
Home
Non solo hooligans, è colpa del testosterone - (22 febbraio 2015) PDF Stampa E-mail
Prosa
Scritto da Ferdinando Boero   
Domenica 22 Febbraio 2015 08:56

[“Nuovo Quotidiano di Puglia” di domenica 22 febbraio 2015]


Siamo tutti scandalizzati: i tifosi di non so quale squadra olandese, nel corso di una visita a Roma in occasione di una partita di calcio, sono scesi in massa e, non avendo di meglio da fare, si sono prima ubriacati e poi hanno cercato la rissa. I tifosi romanisti erano pronti, ma la polizia li ha fermati e poi ha fronteggiato un’orda di giovani maschi ubriachi, in vena di menare le mani. I video li ritraggono mentre orinano sui muri, e poi mentre lanciano bottiglie contro i poliziotti, avanzando e indietreggiando. Hanno devastato Piazza di Spagna, scheggiando la fontana a forma di barca che adorna la base della scalinata di Trinità dei Monti. Un posto magico, uno dei luoghi cittadini più belli del mondo. Il questore, il giorno dopo, ha detto che la polizia si è comportata bene e che non ci sono stati morti, ma solo qualche ferito lieve. Concordo con lui, e esprimo solidarietà ai poliziotti. Ne hanno presi 28, mi pare, di quei neo-vichinghi. Giustamente l’Olanda non ha nessuna intenzione di pagare i danni. Le responsabilità sono individuali: fate pagare i colpevoli, che c’entra l’Olanda? In effetti l’Olanda è uno dei paesi più civili e ordinati d’Europa. Ma gli imbecilli sono dappertutto.

La moglie di Roger Rabbit, la splendida Jessica Rabbit, giustificava le sue sembianze e il suo comportamento con la famosa frase: non sono cattiva… mi disegnano così.

Questi ragazzi non sono cattivi, è il testosterone che li rende così. I giovani maschi della nostra specie sono bellicosi. L’Europa non conosce guerre da più di 70 anni. In molti paesi non c’è neppure più la leva obbligatoria. Le continue guerre del passato trovavano sempre orde di volontari che andavano a combattere per i motivi più vari. Anche oggi, al cinema e nei videogiochi, ci sono continue scene di scontro fisico, di solito tra maschi. Oppure c’è un eroe femmina che è un eroe proprio perché si comporta esattamente come un maschio.

Le femmine sono meno inclini a queste cose. Il motivo è semplice, si chiama testosterone. I giovani maschi ne producono in quantità industriali. E’ l’ormone della mascolinità. In teoria dovrebbe servire per prendere il coraggio a due mani e proporsi a qualche femmina, con l’intento di avere rapporti sessuali con lei. Il sesso serve per far figli e, biologicamente, la voglia di fare sesso ha il fine ultimo della procreazione. Non ha importanza che ce ne rendiamo conto o no, il fine è questo. I maschi competono per il territorio e per le femmine. Proprio come fanno i cani, e molti altri animali. Fanno branco, e si battono con altri branchi.

Queste tendenze un tempo si mitigavano con il servizio militare. Tutti i maschi erano costretti a prestare servizio militare per un anno. La sola cosa che si imparava era la disciplina. E la disciplina serviva per mitigare le bombe testosteroniche. La leggenda diceva che alla mensa i giovani aspiranti eroi venissero calmati col bromuro.

Nei momenti di battaglia, il coraggio veniva aumentato da droghe varie, prima di tutto alcol. Si perde controllo, e si compiono atrocità senza capire veramente quel che si sta facendo.

Gli europei hanno una lunga storia di pace a seguito di una lunghissima sequela di atrocità che non ha pari nella storia. Inutile ricordarle. Ci siamo scrollati di dosso quella storia, ma continuiamo a essere la stessa specie di prima, con gli stessi ormoni, con la stessa etologia.

Ho fatto la leva obbligatoria, in gioventù. Ripensandoci, probabilmente aveva proprio quello scopo: insegnare la disciplina ai maschi giovani, la parte più riottosa della popolazione.

Ogni giorno, in Salento, qualche giovane maschio perde la vita a causa dell’eccessiva velocità. Anche in questo caso la tendenza all’aggressività e a voler dimostrare la propria valenza sono la prima causa di fatalità. Spesso associati all’uso di droghe, incluso l’alcol.

Praticare sport e vivere all’aria aperta, a contatto con la natura, sono il primo modo per combattere la stupidità da testosterone. Un altro modo consiste nel avere rapporti con esemplari dell’altro sesso (ma va bene anche se sono dello stesso sesso, il risultato è identico), in modo da soddisfare gli istinti innescati dagli ormoni. Le femmine umane, però, sono molto più sagge dei maschi. Sono attratte dai temerari, questo è vero, ma poi si indirizzano verso individui più rassicuranti. I temerari, frustrati dall’insuccesso con l’altro sesso, si arrabbiano ancora di più. E spaccano tutto. Non è colpa loro, se sono sfigati. Di solito, questi sfigati non hanno molti soldi. Chi pagherà quei danni, allora? Ce li dovremmo tenere in carcere, fin quando qualcuno non pagherà per loro? Gli olandesi non sono mica scemi, e ci dicono: teneteli in galera finché non han pagato. Il bello è che se li teniamo in galera ci costano anche.


Torna su