Link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile
Ed ecco anche il link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile... https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/579035319735696 
Link per rivedere la conferenza di Maria Luisa Quintabà
Ecco il link per rivedere l'interessante conferenza di Maria Luisa Quintabà: buona visione a tutti! https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/578470189792209 
Programma febbraio 2021
Programma Febbraio 2021 Giovedì 4 febbraio, ore 18,00 – Prof. Mario Capasso (papirologo, Università del Salento), Un giallo in Egitto. Conversazione sul romanzo “Il dr. Cavendish e il... Leggi tutto...
Memorie Narranti: l'Università Popolare aderisce all'iniziativa del Patto per la Lettura in occasione della giornata della memoria
Si riproduce il comunicato ufficiale sull'evento: MEMORIE NARRANTI – Giornata della memoriaIn occasione della Giornata della memoria, celebrata a livello internazionale il 27 gennaio, il Patto... Leggi tutto...
Programma gennaio 2021
Programma Gennaio 2021 Martedì 5 gennaio, ore 18,00 – replica della performance del Laboratorio Teatrale dell’Università Popolare Aspettando Gesù, musica e pièce di Michele Bovino  ... Leggi tutto...
Home Sallentina Una biblioteca di domenicani in Puglia all’inizio dell’Ottocento
Una biblioteca di domenicani in Puglia all’inizio dell’Ottocento PDF Stampa E-mail
Sallentina
Sabato 27 Agosto 2011 09:30

Soppressione napoleonica, libri e cultura a Galatina

[in La modernizzazione dello stato nella periferia meridionale: le soppressioni monastico-conventuali in Terra d'Otranto nel decennio francese, a cura di Mario Spedicato, Panico, Galatina, 2011, pp. 287-326]

“Claustrum sine armario

Quasi castrum sine armamentario”

 

1.        Le biblioteche dei monasteri hanno riscosso un particolare interesse da parte di molti studiosi proprio perché permettono di ricostruire il cammino che lega la diffusione del libro al livello di cultura e di erudizione presente nelle residenze dei religiosi.

Senza volerci addentrare nell’articolato dibattito storiografico che sulle soppressioni monastiche si è andato sviluppando in questi ultimi anni, segmento particolare di questa nostra riflessione sarà il patrimonio librario, come fattore non solo economico, ma anche culturale che, dalle chiusure di quelle residenze del clero regolare, intraprese vie oggi ancora tutte da percorrere e studiare.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Una biblioteca di Domenicani in Puglia.pdf)Una biblioteca di Domenicani in Puglia.pdf 1022 Kb

Torna su