Programma aggiornato di marzo e ordine del giorno della prossima assemblea
A causa dell'assenza di soci e membri del Consiglio Direttivo nella data precedentemente indicata, l'Assemblea dei soci programmata per il 1° marzo è stata rimandata a giovedì 7 marzo alle ore 18,... Leggi tutto...
"La signora dello zoo di Varsavia" al cineforum dell'Università Popolare
La scelta di riservare il primo lunedì di ogni mese al nostro cineforum ci permette di cominciare il 2019 con La signora dello zoo di Varsavia: la scelta di Roberta Lisi, alla quale dobbiamo il... Leggi tutto...
Programma gennaio 2019
Dopo le festività natalizie, le attività dell'Università Popolare riprenderanno lunedì 7 gennaio, col consueto appuntamento col cineforum curato da Roberta Lisi, come sempre programmato per il... Leggi tutto...
Anticipo orario conferenza di venerdì 23 marzo
Come anticipato a voce ieri, in occasione della emozionante performance poetica organizzata dal nostro Laboratorio di poesia, la conferenza di venerdì 23 marzo della prof.sa Alberta Giani... Leggi tutto...
Per ricordare meglio la nostra visita a Cavallino
Uno dei momenti più emozionanti della nostra gita culturale a Cavallino, domenica scorsa, è stata la lettura  di un breve estratto dalle memorie del duca Sigismondo Castromediano (Carceri e... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Lecce
In allegato il programma della stagione teatrale del Comune di Lecce (teatri... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Cavallino
  CITTA' DI CAVALLINO - TEATRO "IL DUCALE" Stagione teatrale 9 Dicembre 2017 -... Leggi tutto...
Finalmente online!
1° Settembre 2010 nasce il sito dell' "Università Popolare Aldo Vallone... Leggi tutto...
Home Saggi e Prose Civiltà Giuridica GLI INVISIBILI CHE MANOVRANO LA MANOVRA D’AGOSTO
GLI INVISIBILI CHE MANOVRANO LA MANOVRA D’AGOSTO PDF Stampa E-mail
Civiltà Giuridica
Scritto da Nicola Magrone   
Sabato 27 Agosto 2011 19:17

Non si sa che fine farà il decreto legge di agosto 2011 (manovra finanziaria bis perché a luglio ce ne fu una prima che subito apparve insufficiente). Ne stanno in questi giorni discutendo, si dice, alle Camere; i giornali annunciano cambiamenti, modifiche, integrazioni: la faranno franca questi, la faranno franca quelli, salterà il mostricciattolo chiamatocontributo di solidarietà, si punterà sull’Iva e cioè su tutti? Insomma, il caos proprio di  un Governo e di un Parlamento in decomposizione. Alla fine, chi ricorderà più, se si dà per possibile che qualcuno nel frattempo l’abbia letto e capito, che cosa diceva esattamente il decreto di agosto proposto dal Governo all’approvazione delle Camere? Ecco: siccome noi riteniamo che dal testo originario approvato dal Governo si deve tentare di capire se il Governo un pensiero e un’idea ce l’ha, e quale, o se invece un manipolo di contribuenti fantasma lo tiene in ostaggio e uno stuolo di aspiranti leaders postberlusconiani si sta proponendo come aggrinzita novità del prossimo autunno, pubblichiamo questo veloce tentativo di analisi di Nicola Magrone che guarda soprattutto alla Costituzione e agli ulteriori colpi di ariete che le vengono inflitti per farla cadere definitivamente. Questo preme soprattutto a Sudcritica e a Italia Giusta secondo la Costituzione. Il resto, in fondo, è una guerra tra bande la quale solo se la Costituzione riesce a farla franca può restare per quanto penosamente entro i limiti tollerabili di una politica da avventurieri e non sporgersi addirittura oltre. Speriamo.

Sudcritica

Per leggere l’articolo, clicca qui.


Torna su