Immagine
I nostri prossimi appuntamenti
  UNIVERSITA’ POPOLARE “Aldo Vallone” Galatina Programma Dicembre 2020 Videoconferenze con accesso libero Venerdì 11 dicembre, ore 18:00 Quante storie in una scatola: un... Leggi tutto...
Sfogliando Galatina: una iniziativa per ripartire
Dopo questi mesi di inattività forzata, l'Università Popolare ha aderito con entusiasmo a una iniziativa del Patto Locale per la Lettura di Galatina, firmando la prima delle passeggiate letterarie... Leggi tutto...
Si ricomincia...
Dopo la pausa estiva, interrotta dall'Open Day che come sempre ci ha permesso di incontrarci e presentare le nostre attività ad amici e soci vecchi e nuovi, il nostro anno accademico 2019-20 ha... Leggi tutto...
Programma aggiornato di marzo e ordine del giorno della prossima assemblea
A causa dell'assenza di soci e membri del Consiglio Direttivo nella data precedentemente indicata, l'Assemblea dei soci programmata per il 1° marzo è stata rimandata a giovedì 7 marzo alle ore 18,... Leggi tutto...
"La signora dello zoo di Varsavia" al cineforum dell'Università Popolare
La scelta di riservare il primo lunedì di ogni mese al nostro cineforum ci permette di cominciare il 2019 con La signora dello zoo di Varsavia: la scelta di Roberta Lisi, alla quale dobbiamo il... Leggi tutto...
Home Autori Giuseppe Magnolo
Giuseppe Magnolo PDF Stampa E-mail
Autori
Sabato 03 Marzo 2012 22:19

Giuseppe Magnolo si è laureato in lingue straniere nell’università di Bari, ed ha compiuto studi di perfezionamento nell’università di Oxford (Exeter College). Ha inizialmente svolto attività di insegnamento nelle università di Bari e Lecce, e successivamente è stato titolare di cattedra in lingua e letteratura inglese presso il liceo “Capece” di Maglie. Di recente ha cessato l’insegnamento dedicandosi agli studi linguistico-letterari,  con interessi ampi rivolti anche all’ambito storico, artistico, economico e musicale. Vive a Sogliano Cavour,  in provincia di Lecce.

Sul piano critico-letterario la sua formazione culturale anglo-sassone lo porta a preferire un approccio empirico al testo, che adotta criteri metodologici ed interpretativi non legati ad una singola scuola di pensiero, bensì funzionali ad una chiara esegesi ed esplicitazione semantica incentrata sui vari livelli e tipologie di scrittura.

Per un intervento su Nicola Cesari del 3 marzo 2012, clicca qui.

Per un intervento su Maria Rita Bozzetti del 5 marzo 2012, clicca qui.


Torna su