Sfogliando Galatina: una iniziativa per ripartire
Dopo questi mesi di inattività forzata, l'Università Popolare ha aderito con entusiasmo a una iniziativa del Patto Locale per la Lettura di Galatina, firmando la prima delle passeggiate letterarie... Leggi tutto...
Riconvocazione Assemblea dei soci ed elezioni
Riconvocazione Assemblea dei soci ed elezioni Dopo questo lungo periodo di forzata inattività, il Consiglio Direttivo ha trovato, grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale, la sede... Leggi tutto...
Nuova sospensione delle attività
La presenza di casi di coronavirus sul territorio di Galatina e l'ordinanza di chiusura delle scuole emanata dal sindaco ci hanno consigliato un ulteriore consulto medico dal quale è emersa ... Leggi tutto...
Ripresa attività e nuova data per assemblea ed elezioni
Dopo un consulto medico, il Consiglio Direttivo ha deciso di riprendere le attività lunedì 2 marzo alle ore 18, con la conferenza del prof. Mario Graziuso “L’ultima rappresentazione sacra del... Leggi tutto...
Sospensione attività in via precauzionale
Avviso sospensione attività Pur in assenza di casi accertati di coronavirus, nella regione Puglia sono sconsigliati (anche se non ancora formalmente vietati) gli assembramenti di persone. Per questo... Leggi tutto...
In memoria di Piero Manni, editore
Da qualche giorno il Salento e il mondo della cultura sono più poveri: il 22... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Lecce
In allegato il programma della stagione teatrale del Comune di Lecce (teatri... Leggi tutto...
Stagione teatrale a Cavallino
  CITTA' DI CAVALLINO - TEATRO "IL DUCALE" Stagione teatrale 9 Dicembre 2017 -... Leggi tutto...
Finalmente online!
1° Settembre 2010 nasce il sito dell' "Università Popolare Aldo Vallone... Leggi tutto...
Home Recensioni
Recensioni
Leggere gli altri 2 PDF Stampa E-mail
Recensioni
Scritto da Gianluca Virgilio   
Sabato 18 Giugno 2011 16:11

-          Ho scritto ti amo sullo specchio” (recensione a Massimiliano Martines, Ho scritto ti amo sullo specchio, Pendragon, Bologna, 2006), “Il Galatino” di venerdì 26 gennaio 2007, p. 4.

-          La poesia della lontananza (recensione a Antonio Prete, Menhir, Donzelli, Roma, 2007 e Antonio Prete, Trattato della lontananza, Bollati Boringhieri, Torino, 2008), “Il Galatino” di venerdì 19 dicembre 2008, p. 9; poi col titolo di Il soffio che resiste ne “Il Paese Nuovo” di venerdì 29 maggio 2009, p. 6.

-          Parliamo della bellezza, parliamo d’altro (recensione a Paolo Pellegrino, La bellezza tra arte e tradizione, Congedo Editore, Galatina, 2008), “Il Galatino” di venerdì 28 novembre 2008, p. 4; poi col titolo Per parlar di bellezza ne “Il Paese Nuovo” di venerdì 8 maggio 2009, p. 7.

-          Alla ricerca della felicità (recensione a Rino Duma, La scatola dei sogni, Edipan, Galatina, 2008), “Il Galatino” di venerdì 16 gennaio 2009, p. 3; poi in “Il Paese Nuovo” di sabato 30 gennaio 2010, p. 7.

 

Leggi tutto...

Il Salento di Giuseppe Palumbo PDF Stampa E-mail
Recensioni
Scritto da Antonio Lucio Giannone   
Venerdì 17 Giugno 2011 07:36

[in “Apulia”, a. XXXVII, n. 1, marzo 2011, pp. 129-135]

 

Prima di entrare nel merito del libro di Ilderosa Laudisa, Chilometri d’amore nell’ obiettivo. Il Salento di Giuseppe Palumbo (1889-1959) (con una presentazione di Antonio Cassiano, Lecce, Edizioni Grifo, 2010) desidero fare qualche considerazione preliminare. Innanzitutto vorrei mettere in rilievo l’importanza dell’operazione editoriale che esce fuori dai canoni consueti non solo per il formato, lo spessore, il peso del libro ma anche per il suo contenuto che ci permette di conoscere e avere sotto gli occhi un Archivio fotografico sterminato, quello appunto di Giuseppe Palumbo, composto da 10 album per un numero complessivo di 1740 fotografie. In secondo luogo vorrei sottolineare che grazie a questa pubblicazione, la cultura salentina del Novecento tout court acquisisce definitivamente un personaggio, finora scarsamente conosciuto, che si colloca a pieno titolo accanto a quelli di altri artisti, scrittori, scienziati, studiosi che hanno cercato di cogliere i tratti distintivi dell’identità salentina.

 

Ma se tutto ciò è potuto accadere, il merito si deve principalmente a chi ha curato in maniera esemplare il libro, cioè a Ilderosa Laudisa, alla sua competenza, al suo metodo rigoroso di studio, allo scrupolo filologico con cui ha riproposto gli album di Palumbo, ha datato le fotografie e ha saputo leggere le didascalie, qualità, le sue, tutte ben note a chi si occupa di arte e cultura salentina in genere.

Leggi tutto...

Leggere gli altri 1 PDF Stampa E-mail
Recensioni
Scritto da Gianluca Virgilio   
Giovedì 16 Giugno 2011 15:23

[Inizia una nuova rubrica dal titolo Leggere gli altri, nella quale si raccolgono in ordine cronologico le  recensioni di Gianluca Virgilio apparse su vari fogli negli ultimi anni]

 

-          Una lunga fedeltà (recensione a Antonio Prete, Finitudine e infinito, Feltrinelli, Milano, 1998 e ad Antonio Prete, Il deserto e il fiore. Leggendo Leopardi, Donzelli, Roma, 2004), pubblicata dapprima in www.zibaldoni.it, seconda serie; poi ne “Il Galatino” di venerdì 12 novembre 2004, p. 3.

-          Antonio Prete narratore (recensione a Antonio Prete, L’imperfezione della luna, Feltrinelli, Milano, 2000 e Antonio Prete, Trenta gradi all’ombra, Nottetempo, Roma, 2004), pubblicata dapprima in www.zibaldoni.it, seconda serie; poi ne “Il Galatino” di venerdì 28 ottobre 2005, p. 3.

-          I Vallone di Galatina (secc. XVII-XX) (recensione a Michele Romano, Storia di una famiglia borghese (I Vallone di Galatina (secc. XVII-XX), Milano, Franco Angeli, 2003), “Il Galatino” di venerdì 27 gennaio 2006, pp. 4-5; poi in Gianluca Virgilio, Scritti cittadini, Edit Santoro, Galatina, 2008, pp. 85-98.

-          Il pensiero poetante di Giacomo Leopardi (recensione alla ristampa in edizione economica di Antonio Prete, Il pensiero poetante, Feltrinelli, Milano, 2006), “Il Galatino” di venerdì 15 dicembre 2006, p. 3.

 

Leggi tutto...

IL LABIRINTO METRICO DI ORONZO PASQUALE MACRI’ PDF Stampa E-mail
Recensioni
Scritto da Maurizio Nocera   
Mercoledì 15 Dicembre 2010 07:40

Un piacevole ritorno su un testo che ha lasciato interessanti tracce nella letteratura iconica dei nostri tempi, il libro di Cosimo Giannuzzi, “Il Labirinto metrico di Oronzo Pasquale Macrì”, pubblicato nel 2004 da Congedo di Galatina per la Collana di Studi sulla civiltà mediterranea dell’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce. Qui, in questa sede, ci occupiamo del foglio sul quale un prete, della metà del ‘700, disegnò con bellissima grafia un labirinto metrico letterario. Si tratta di quelle piccole rarità cartacee di cui, poi, se non si fa attenzione, si rischia di perderne le tracce. Con una bella, oserei dire aristocratica edizione, il libro che menzionò l’esistenza di questo straordinario “Labirinto Metrico” settecentesco vide la luce grazie al contributo di alcuni studiosi: Giulia Belgioioso (docente di Storia della Filosofia, esperta di Descartes, Università del Salento, per la prefazione), Albina Calsolaro (studiosa e storica di storia patria), Antonio Negro (esperto di archivistica e catalografia), Maurizio Nocera (sociologo), Salvatore Tommasi (linguista e glottologo) che ne approfondirono la tematica, tutti coordinati dalla forte volontà del sociologo della cultura Cosimo Giannuzzi, che non pochi suoi studi ha dedicato a questo tipo di interessi, soprattutto quelli imperniati sui giochi di percorso, che per lui altro non sono che labirinti.Degli studi di questo attento autore di cose apparentemente marginali e periferiche se n’è accorto lo stesso Umberto Eco che, rispondendogli con un suo libro - “Lo strano caso della Hanau 1609” - gli aveva scritto questa dedica: «A Cosimo Giannuzzi/ con molti ringraziamenti/ per il suo bel libro,/ quest’altra storia/ abbastanza labirintica».

 

Leggi tutto...

<< Inizio < Prec. 21 22 Succ. > Fine >>

Pagina 22 di 22
Torna su