Locandine ultime eventi
In coda al programma delle attività di Maggio e Giugno, sono state aggiunte in allegato le locandine dei nostri appuntamenti del 29 e del 31 maggio. 
Questionario di gradimento
Con l'avvicinarsi della chiusura dell'Anno Accademico, noi del Consiglio Direttivo abbiamo pensato di proporre a tutti i soci e ai partecipanti alle attività della nostra Associazione un... Leggi tutto...
Attività Mese di Maggio (con appendice a Giugno)
Per comodità degli utenti del sito, si pubblica qui per esteso il programma delle attività per il mese di maggio (con una piccola appendice a giugno), incluso comunque tra gli allegati, insieme... Leggi tutto...
Programma Attività Aprile
Per comodità degli utenti del sito, si pubblica qui per esteso il programma delle attività per il mese di aprile, incluso comunque tra gli allegati, come le locandine di alcuni eventi:   ... Leggi tutto...
Programma attività marzo
Per maggiore comodità degli utenti del sito, si pubblica per esteso il già allegato Programma delle attività di marzo, tutte previste nella Sala Contaldo, alle ore 18: Venerdì 3 Marzo - Maria... Leggi tutto...
Finalmente online!
1° Settembre 2010 nasce il sito dell' "Università Popolare Aldo Vallone... Leggi tutto...
Home Università Popolare
Università Popolare
Statuto Università Popolare Aldo Vallone PDF Stampa E-mail
Statuto
Scritto da Beatrice Stasi   
Sabato 11 Marzo 2017 10:51

(Approvato all’unanimità dall’Assemblea dei Soci in data 23 ottobre 2013)


Art.1 DENOMINAZIONE E DURATA


In virtù degli articoli 18 e 33 della Costituzione Italiana è costituita in Galatina l'Associazione culturale, aperta a tutti, a durata illimitata, denominata Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina, già Università della Terza Età promossa dal Distretto scolastico 42.

L'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina ha sede presso il Palazzo della Cultura “Zeffirino Rizzelli”, Piazza Alighieri 51, Galatina.

L'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina è fondata per iniziativa di un gruppo di Soci con finalità di promozione sociale, è un’Associazione apartitica, asindacale e aconfessionale, a carattere volontario e non persegue scopi di lucro.

Il sito web ufficiale dell’Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina è www.unigalatina.it.

 

Art.2   FINALITA’

Le finalità dell’Associazione sono le seguenti:

- promuovere e favorire manifestazioni quali conferenze, tavole rotonde, seminari, giornate di studio, dibattiti, attività teatrali e musicali, proiezioni  cinematografiche, visite a musei, mostre, ecc.;

- promuovere ogni forma di turismo culturale;

- istituire, svolgere e gestire, nelle forme e nei modi che riterrà più opportuni, corsi di insegnamento teorico e pratico, a carattere informativo, formativo e professionale-specialistico, di aggiornamento, di qualificazione, di riconversione nonché di alfabetizzazione, di integrazione, di recupero, anche per conto di Enti o Istituzioni pubbliche e private mediante la stipulazione di eventuali convenzioni;

- organizzare attività formative a favore delle minoranze etniche e dei portatori di handicap nonché di  soggetti appartenenti alla fascia dell'emarginazione;

- favorire lo svolgimento di attività sportive, ricreative e associative.

 

Art.3    FINANZIAMENTI

L'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina trae le proprie risorse finanziarie da:

- quote sociali;

- quote di partecipazione alle attività didattico-culturali;

- contributi dello Stato, della Regione, di Istituzioni ed Enti pubblici locali e territoriali, finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati nell’ambito dei fini statutari;

- contributi dell’Unione Europea e di Organismi Internazionali;

- contributi e donazioni da parte  dei soci e non, dalle liberalità, anche testamentarie, a favore del sodalizio;

- entrate contributive per altre iniziative promosse dall’Associazione ammesse ai sensi della legge 7 dicembre 2000/383;

- fondo di riserva costituito  dal patrimonio finanziario dell’Associazione come approvato nell’Assemblea dei soci.

L’avanzo di gestione di ciascun Anno Accademico non può in nessun caso essere diviso tra gli associati, anche in forme indirette, ma dovrà essere reinvestito a favore di attività statutariamente previste.

 

Art. 4 ANNO  ACCADEMICO

L'Anno Accademico inizia il 1° settembre e termina il 31 agosto dell'anno successivo.
L'esercizio sociale (bilancio preventivo e consuntivo) va riferito allo stesso periodo.
Per ragioni amministrative esterne viene elaborato un bilancio riferito all'anno solare.



Art. 5 MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

All'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina possono iscriversi tutti coloro che hanno raggiunto il 16° anno di età.

La domanda d'iscrizione va presentata su apposito modulo disponibile in sede.
Con essa il richiedente accetta senza riserve le disposizioni del presente Statuto e di quelle ad  esso connesse e richiamate e s'impegna ad osservarle integralmente.

La quota sociale annuale va versata al momento dell'iscrizione ed è riferita all'anno accademico in corso.

Il Consiglio direttivo si riserva di esonerare dal pagamento della quota sociale annuale tutti coloro che produrranno adeguata motivazione.

I Soci hanno diritto di accedere alla sede; possono partecipare a tutte le attività organizzate dall'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina, secondo le modalità stabilite dal Consiglio direttivo.

La partecipazione alle attività dell'Associazione da parte dei non soci è ammessa alle condizioni stabilite dal Consiglio Direttivo.

I Soci collaborano al raggiungimento dei fini dell'Associazione. Hanno il diritto di partecipare alle Assemblee dei Soci.

La qualifica di Socio si perde  per recesso,  per morosità o per i casi di cui ai successivi art. 15 e 16, senza nulla a pretendere.

Oltre ai Soci ordinari, di cui ai paragrafi precedenti, l'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina annovera Soci onorari, benemeriti e collaboratori.

Vengono qualificati Soci Onorari da parte del Consiglio Direttivo, su proposta dell’Assemblea dei Soci, quelle persone che, pur non iscritte, contribuiscono in modo rilevante  al perseguimento dei fini dell’Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina.

Vengono qualificati Soci Benemeriti da parte del Consiglio Direttivo, su proposta dell’Assemblea dei Soci, quei Soci che si impegnano o si sono impegnati con dedizione nelle attività associative.

Vengono qualificati Soci Collaboratori da parte del Consiglio Direttivo, su proposta dell’Assemblea dei Soci, coloro che si impegnano nell’attuazione  di specifici progetti o attività dell’associazione. La loro nomina ha una durata non superiore all’anno accademico in cui vengono realizzati i progetti.

I Soci Onorari e Benemeriti non sono tenuti al versamento della quota sociale.

 

Art. 6 ORGANI  SOCIALI  COLLEGIALI

Gli organi sociali collegiali sono:

- L'Assemblea dei Soci;

- Il Consiglio Direttivo;

- Il Collegio dei Revisori dei Conti.

Tutte le cariche sociali sono assolte a titolo gratuito.

 

Art. 7 ASSEMBLEA  DEI  SOCI

L'Assemblea ordinaria dei Soci è convocata almeno tre volte all'anno a cura del Presidente oppure, in forma straordinaria, su richiesta del Consiglio Direttivo ovvero quando un decimo dei soci (in regola con l'iscrizione), ne fa motivata richiesta.

L'Assemblea annuale ordinaria dei Soci si riunisce per discutere la relazione del Presidente sull'attività svolta durante l'Anno Accademico, per discutere ed approvare la situazione economico-finanziaria, per discutere ed approvare i bilanci preventivo e consuntivo.

I Soci minorenni  partecipano all’Assemblea senza diritto attivo e passivo di voto.
Ogni tre anni l'Assemblea ordinaria procede alla elezione degli Organi sociali.
Le Assemblee,  ordinaria o straordinaria,  vengono convocate mediante avviso personale al Socio indicando: l'ordine del giorno, il luogo della riunione, il giorno e l'ora della prima  e della seconda convocazione. Tale avviso deve essere inviato ai Soci presso i domicili risultanti dai registri sociali, tramite  posta ordinaria, consegnato a mano oppure per via telematica.

La convocazione con l'ordine del giorno deve essere esposta all'albo sociale o pubblicata in www.unigalatina.it almeno dieci giorni prima della data fissata per l'Assemblea.

Sono ammesse le votazioni per delega: ciascun socio può disporre di non più di due deleghe.
L'Assemblea ordinaria è validamente costituita in prima convocazione con la partecipazione della maggioranza dei Soci maggiorenni, ovvero,  in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei Soci presenti.

L'Assemblea, in ogni caso, delibera a maggioranza degli intervenuti.

L’Assemblea straordinaria per la modifica statutaria prevede, sia in prima che in seconda convocazione, la presenza della metà più uno dei soci aventi diritto (presenti di persona o per delega)  e il voto favorevole dei due terzi dei presenti.

Per partecipare all'Assemblea ed alle votazioni è necessario essere socio dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina ed essere in regola con l’iscrizione.

A presiedere l'Assemblea viene chiamato il Presidente dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina, oppure il vicepresidente o, in caso di indisponibilità di entrambi,  un consigliere.

Il Segretario deve redigere, almeno sette giorni prima della data delle elezioni, l'elenco dei Soci che hanno presentato la propria candidatura ai diversi Organi Sociali, affiggendolo all'Albo della Sede e pubblicandolo nel sito ufficiale dell’Associazione.

Su richiesta del Presidente dell'Assemblea, si procede alla nomina di un Presidente di seggio e di due scrutatori, che non siano candidati.

Nelle votazioni è possibile esprimere un numero massimo di cinque preferenze per il Consiglio Direttivo e di tre preferenze per il collegio dei Revisori dei Conti.

Vengono dichiarati eletti i candidati che hanno raggiunto il maggior numero di voti. In caso di parità viene eletto il socio con maggiore anzianità associativa.

Sulle operazioni di voto, il Presidente del seggio e gli scrutatori redigono apposito verbale nel quale devono risultare il numero dei votanti, delle schede valide e dei voti riportati da ciascun candidato.

In caso di dimissioni o decadenza di un membro degli Organi Sociali, subentra il primo dei non eletti. Tali dimissioni devono essere comunicate per iscritto alla Presidenza.

 

Art. 8 CONSIGLIO DIRETTIVO

L'Amministrazione ordinaria e straordinaria dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina è devoluta al Consiglio Direttivo, salvi i poteri riservati alla competenza dell'Assemblea o di altri Organi del presente Statuto.

Il Consiglio Direttivo è composto da 9 membri eletti tra i Soci purché iscritti entro il mese di febbraio dell’anno accademico in cui si svolge l’Assemblea.

Il Consiglio Direttivo rimane in carica tre anni con diritto da parte dei Consiglieri uscenti di ricandidarsi.

Dopo le elezioni, il Consiglio Direttivo uscente mantiene le proprie funzioni di ordinaria amministrazione finché il nuovo Consiglio Direttivo non ha stabilito, nel suo seno, le cariche sociali ed assunto le consegne dei beni patrimoniali e dei documenti amministrativi. Tale periodo di tempo non può superare un mese, scaduto il quale il nuovo Consiglio  risulta decaduto e vengono indette nuove elezioni.

Il nuovo Consiglio elegge, nel suo seno, un Presidente, un Vice Presidente, un Segretario, un Vice Segretario ed un Tesoriere.

Il Vice Presidente e il Vice Segretario svolgono funzioni vicarie in assenza dei titolari e di supporto agli stessi.

Il Consiglio decide e dirige tutta l'attività sociale, culturale, didattica ed amministrativa dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina e ne stabilisce le modalità di partecipazione.

Il Consiglio cura la salvaguardia del patrimonio sociale; esamina i bilanci preventivo e consuntivo prima di sottoporli all'approvazione dell'Assemblea.

Stabilisce l'ammontare delle quote associative annuali e di partecipazione alle attività didattico - culturali; decide, nei limiti del bilancio, l'eventuale impiego di personale retribuito;  stabilisce le modalità di accesso dei non soci alle attività dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina.

Il Presidente, di sua iniziativa o su richiesta di quattro Consiglieri, convoca il Consiglio Direttivo dopo aver esposto la comunicazione in sede, tramite lettera semplice o con mezzo telematico. Per la validità della riunione è necessaria, in prima convocazione, la presenza dei due terzi dei Consiglieri; in seconda convocazione, di almeno cinque Consiglieri.

Il Consiglio Direttivo, regolarmente convocato, delibera a semplice maggioranza dei presenti, per voto palese o con voto segreto se richiesto. E' ammesso il voto segreto in caso di nomina delle cariche all'interno del Consiglio Direttivo.

Di ogni riunione viene redatto un verbale su apposito registro che rimane a disposizione dell’Assemblea e di ogni  Socio che ne faccia richiesta.

In caso di reiterate assenze ingiustificate dei Consiglieri, per almeno la metà delle riunioni annuali del Consiglio e di mancata risposta alle sollecitazioni del Presidente, questi deve darne comunicazione ai restanti membri del Consiglio Direttivo per i provvedimenti di competenza.

Per particolari esigenze, possono venire invitati alle riunioni del Consiglio anche altri soci o esterni.

 

Art. 9 PRESIDENTE

Il Presidente rappresenta l'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina in tutte le sedi.

Svolge funzioni di coordinamento e di sintesi delle attività assieme al Consiglio Direttivo.

Convoca e presiede le riunioni del Consiglio Direttivo. Partecipa di diritto alle aggregazioni che vengono eventualmente costituite.

Sottoscrive tutti gli atti amministrativi e contabili, la corrispondenza e i bilanci.

Il Presidente redige la relazione finale dell'Anno Accademico  e, previa approvazione del Consiglio Direttivo, la presenta all'Assemblea annuale dei soci.

In caso di assenza continuativa del Presidente superiore a tre mesi o di assenza che possa compromettere lo svolgimento delle attività dell’Associazione o di dimissioni, il Consiglio Direttivo nomina un nuovo Presidente.

 

Art. 10 SEGRETARIO

Il Segretario cura lo svolgimento di tutte le attività di ordinaria gestione, quali il tesseramento, le iscrizioni ai corsi e alle attività dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina, la tenuta del libro dei soci e del libro di protocollo della corrispondenza in partenza e in arrivo e l'archiviazione dei documenti.

Cura la regolare organizzazione delle attività didattico-culturali.

Redige il verbale delle riunioni del Consiglio Direttivo e dell'Assemblea.

In caso di assenza continuativa del Segretario superiore ai tre mesi o di assenza che possa compromettere lo svolgimento dell’attività dell’Associazione o di dimissioni, il Consiglio Direttivo nomina un nuovo Segretario.

 

Art. 11 TESORIERE

Il Tesoriere svolge tutte le operazioni economiche e ne rende conto al Consiglio Direttivo.

Cura la contabilità e la preparazione dei bilanci preventivo e consuntivo.

Cura l’inventario dei beni in possesso dell’associazione.

Nei suoi compiti può avvalersi, su approvazione del Consiglio Direttivo, dell'assistenza di un professionista esterno.

 

Art. 12  COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

Il Collegio dei Revisori dei conti è composto da tre membri eletti dall'Assemblea che eleggono, al loro interno, il Presidente.

I Revisori dei Conti devono ispezionare le scritture contabili, effettuare almeno tre controlli di cassa all'anno, verificare le proprietà sociali, vigilare sul buon funzionamento amministrativo e fiscale dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina, verificare il bilancio consuntivo e presentare la relativa relazione all'Assemblea dei soci.

Il Collegio delibera a maggioranza.

Di ogni riunione del Collegio viene redatto un verbale su apposito registro. Esso rimane a disposizione del Consiglio Direttivo, dell’Assemblea e di ogni socio che ne faccia richiesta.

I membri del Collegio dei Revisori dei Conti partecipano alle riunioni del Consiglio Direttivo senza diritto di voto e possono esprimere solo un parere in ordine alle modifiche e interpretazioni dello statuto.

Nei suoi compiti può avvalersi, su approvazione del Consiglio Direttivo, dell'assistenza di un professionista esterno.

I membri del Collegio dei Revisori dei Conti durano in carica tre anni e sono rieleggibili.

In caso di  assenze ingiustificate continuative pari alla metà delle riunioni annuali del Collegio e di mancata risposta alle sollecitazioni del Presidente, questi deve darne comunicazione al Consiglio Direttivo per i provvedimenti del caso.

 

Art. 13  COMMISSIONI E GRUPPI DI LAVORO

Per il raggiungimento degli scopi sociali il Consiglio Direttivo ha la facoltà di promuovere l'istituzione di Commissioni o Gruppi di Lavoro e autorizza l’esecuzione delle relative proposte.

Al termine dei corsi, se richiesto,  è previsto il rilascio di un attestato di frequenza.
Ai docenti dei corsi, su richiesta degli interessati, viene rilasciata una dichiarazione comprovante l'incarico dell'insegnamento svolto.

Alle attività delle Commissioni e Gruppi di lavoro, per esigenze particolari e su approvazione del Presidente, possono partecipare degli esterni.

 

Art. 14 PRESTAZIONI  DEI  SOCI

I Soci offrono le loro prestazioni all'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina, per libera scelta, in maniera disinteressata e gratuita.

Ai fini di ottenere il rimborso delle spese sostenute per conto del sodalizio, i Soci devono presentare nota documentata relativa agli esborsi suddetti.

Relativamente ai Soci incaricati dall'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina a svolgere attività di tipo professionale in base a competenze specifiche, il Consiglio Direttivo può deliberare la deroga al 1° comma del presente articolo.

 

Art. 15  PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

In caso di comportamento contrario al decoro e all’immagine dell’Associazione o di danni materiali da parte di un socio, le sanzioni irrogabili dal Consiglio Direttivo sono: richiamo o censura scritta, sospensione, espulsione dall’Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina.

Contro la sospensione e l’espulsione dall’Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina è consentito ricorso all’Assemblea che si esprimerà nella convocazione più vicina. Fino ad allora la sanzione è sospesa.

Il ricorso va formalizzato entro 15 giorni dalla notifica all’interessato con lettera raccomandata o a mano protocollata, indirizzata al Presidente dell’Associazione che avrà cura di inserirlo nell’O.d.G. dell’Assemblea.

L’Assemblea delibererà con voto segreto e a maggioranza.

 

Art. 16   SCIOGLIMENTO

Lo scioglimento dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina, può essere deciso unicamente dall'Assemblea straordinaria dei Soci con il voto favorevole di almeno i tre quarti degli Associati.

La devoluzione del patrimonio viene decisa dall'Assemblea dei Soci con la maggioranza di cui al comma precedente  a favore di quell'Ente culturale o di beneficenza con finalità analoghe a quelle dell'Università Popolare “Aldo Vallone” Galatina o di pubblica utilità, che viene designato dall'Assemblea stessa.

 

Art. 17   AGGIORNAMENTI, INTERPRETAZIONI, GIUDIZI

In caso di dubbi di interpretazione,  l’Assemblea dei Soci   delibera a maggioranza sull'interpretazione del presente Statuto.

 

Art. 18 DISPOSIZIONI FINALI

Per quanto non previsto nel presente Statuto, si applicano le disposizioni del Codice civile nonché quelle di cui alla legge 7 dicembre 2000/383  e successive modifiche.


Inaugurazione dell'a.a. 2015-2016 - Comunicato stampa PDF Stampa E-mail
Rassegna stampa
Scritto da Gianluca Virgilio   
Giovedì 22 Ottobre 2015 06:35

Riapre l’Università Popolare di Galatina

 

L’Università Popolare Aldo Vallone Galatina riapre i battenti dopo la pausa estiva,

A nome del Consiglio direttivo,  invito tutta la cittadinanza all’inaugurazione dell’anno accademico 2015-2016, che si terrà presso la Sala “C. Contaldo” del Palazzo della cultura  “Z. Rizzelli” il giorno sabato 24 ottobre, alle h. 18:00, con la partecipazione di Alessandro Valenti e Edoardo Winspeare. Uno scrittore  e un regista, dunque, ormai da molti anni rappresentanti  della cultura salentina nel mondo, presentando il loro ultimo lavoro, In grazia di Dio, romanzo di Alessandro Valenti edito da Baldini & Castoldi, tratto dall’omonimo film sceneggiato dallo stesso Valenti e con la regia di Winspeare. Una volta tanto, il romanzo nasce da un film e non viceversa, come di solito accade; e sarà interessante capire come da questa collaborazione sia nata una doppia opera, nella quale la società salentina dei nostri anni trova una sua veridica rappresentazione.

Naturalmente, l’inaugurazione del 24 ottobre sarà l’occasione per rivedere tanti amici, con cui da anni si condivide un pezzo importante della vita, quello dedicato alla formazione culturale continua, che per essere efficace, deve accompagnare tutte le età della vita, dall’infanzia fino alla vecchiaia. Ormai dal 1992 questa Associazione, che si regge unicamente sulla volontà dei cittadini di stare insieme, e non ha alcuno scopo di lucro, è conosciuta per la qualità delle attività che ogni anno vengono seguite da molti concittadini galatinesi e amici provenienti dai centri limitrofi. Presentazioni di libri, lezioni sulle varie discipline, corsi di vario genere saranno attivati anche quest’anno, secondo un calendario che verrà reso pubblico sugli organi di stampa e nel sito ufficiale dell’Associazione www.unigalatina.it. E così pure sono previste numerose uscite sul territorio e viaggi.

Ci teniamo a ribadire che le attività associative sono aperte a tutta la cittadinanza e non solo ai soci, poiché questa apertura ci immunizza dall’autoreferenzialità e fa crescere non solo l’Associazione, ma l’intera città; e Dio solo sa se questa città non ha bisogno di crescere!

Per ora abbiamo programmato un Seminario di Musica a cura di Giuseppe Greco, uno sulla sana alimentazione a cura di Barbara Natalizio, un Corso sulla società del Mezzogiorno a cura di Luca Carbone, un Corso di Lingua inglese a cura di Marinella Olivieri, uno di Pittura a cura di Roberta Lisi, un altro di Scultura a cura di Stefano Garrisi, ed uno intitolato Mediterraneo a cura di Rosa Dell’Erba.  Le lezioni settimanali avverranno come sempre nelle giornate di lunedì e mercoledì, dalle h. 18:00 alle ore 20:00 presso la nostra nuova sede, ubicata nella sala “Celestino Contaldo” del Palazzo della cultura “Zeffirino Rizzelli” in Piazza Alighieri 51 a Galatina. A tal proposito, permettetemi di ringraziare pubblicamente Luigi Rigliaco, che ci ha messo a disposizione questa sala così accogliente e ben attrezzata, ed anche Anna Antonica, dirigente scolastico del 1° Polo di Galatina, che ci ha permesso di utilizzare per il Corso di Scultura un’aula della Scuola Elementare di Piazza Fortunato Cesari. Un ringraziamento va inoltre all’Amministrazione comunale, che ci ha concesso l’uso di una stanza della Biblioteca civica “Pietro Siciliani” per il Corso di Pittura e per quello di Lingua inglese. In questo modo, ci è stato possibile tenere raccolte tutte le nostre attività nel centro cittadino di Galatina, garantendo così ai nostri concittadini di poterne fruire nella maniera più comoda possibile.

Concludendo, l’auspicio è che anche quest’anno le attività dell’Università Popolare Aldo Vallone Galatina vedano la partecipazione di molte persone, animate dal desiderio di stare insieme e condividere tante cose. Vi aspettiamo!


Ricordando Aldo Vallone PDF Stampa E-mail
Aldo Vallone
Scritto da Giovanni Bernardini   
Venerdì 05 Giugno 2015 06:49

[Conferenza di Antonino Pagliaro. A sinistra siede Jannuzzi, allora  Presidente della "Dante Alighieri" di Lecce, a destra Vallone e dietro Bernardini  che prendere appunti]

 

Oggi che la nostra Università del Salento ha compiuto sessant'anni di vita, ricordare Aldo Vallone significa per me anche aprire una pagina mai scritta di quel primo Anno Accademico 1955-56 quando la denominazione era Libera Università di Lecce, appena nata con la sola Facoltà di Magistero.

Alla cattedra di Letteratura italiana era stato invitato il prof. Mario Sansone, docente nell'Ateneo di Bari, dove con lui relatore m'ero laureato a luglio '46.

Nel corso degli anni successivi la frequentazione del prof. Sansone da parte mia aveva fatto nascere e consolidare una bella amicizia, naturalmente nel rispettoso rapporto da discepolo a Maestro. Fu così che Sansone, tramite l'amico Michele Tondo, mi comunicò che mi avrebbe gradito quale suo assistente a Lecce.

Io, già titolare d'Italiano e Latino al Liceo Scientifico "Cosimo De Giorgi", giovane e pieno di progetti, accettai molto volentieri la proposta.

Purtroppo la nota ostilità dell'Università barese verso la neonata salentina impedì a Sansone di accettare l'incarico. Questo fu assunto allora dal galatinese Aldo Vallone, ben conosciuto particolarmente per i suoi studi danteschi e docente in un Liceo Scientifico a Roma. Di conseguenza parve sfumare il mio assistentato, sennonché Sansone volle benevolmente segnalare a Vallone il mio nominativo. Quantunque di persona non ci conoscessimo affatto, Aldo accettò di buon grado il mio nome. Fece presente che egli aveva già coinvolto il suo amico prof. Ennio Bonea, comunque si poteva lavorare benissimo in tre.

Ricordo con qualche nostalgia quel pomeriggio in cui Bonea ed io, nell'atrio dell'edificio ex GIL, stavamo in attesa di Aldo, io un po' ansioso per la nuova conoscenza. Quando egli arrivò con la grossa borsa e il sorriso cordialissimo mi mise subito a mio agio non permettendomi di dargli del lei. In un colloquio amichevole ci dividemmo i compiti e cominciò il nostro lavoro insieme.

Leggi tutto...

La Biblioteca di Galatina apre alla Mostra collettiva "Aria, Terra ed Acqua” PDF Stampa E-mail
Rassegna stampa
Scritto da Raimondo Rodia   
Lunedì 01 Giugno 2015 07:51

[in galatina.blogolandia.it del 31 maggio 2015]

 

Ancora una volta il corso di pittura di Roberta Lisi colpisce per la maestria delle opere prodotte, in un altro intenso anno di corso, che ha visto fiorire tanti talenti tra i corsisti. Il corso promosso dall’Università Popolare ” Aldo Vallone ” di Galatina, ha voluto giocare con tre dei quattro elementi vitali, vale a dire Aria, Acqua e Terra. Una scelta che dovete percepire nelle opere esposte dal 4 al 18 giugno 2015. Il vernissage alle ore 18.00 del 4 giugno, presso la biblioteca Pietro Siciliani di Galatina, posta all’interno del contenitore culturale denominato ” Palazzo della Cultura ” per la presenza di Mediateca, Museo Civico, Emeroteca, Biblioteca, Archivio comunale ed addirittura sale registrazione musicali, spazi culturali intorno e dentro all’ex chiostro dei Domenicani, in piazza Alighieri a Galatina. La mostra collettiva di pittura e scultura a cura di Roberta Lisi e Stefano Garrisi, vi aspetta per aprirvi ad un mondo ricco di fascino, mistero e magia, ricreato per voi in questa mostra. I tre segni vi faranno da bussola, all’interno della collettiva di arte, iniziamo dalla terra, dimora e luogo d’origine dell’umanità, spesso venerata come un elemento simbolico. Era comunemente associata alle qualità della praticità, dell’approccio materialista, e della moderazione. Era anche attinente agli aspetti fisici e sensuali della vita. Secondo la mitologia greca, Prometeo plasmò i primi uomini dalla terra, a partire da un composto fangoso. La Terra è al tempo stesso materna e nutriente, ed anche pratica, concreta, solida e potente. Fertile e creativa, nutriente e rigogliosa, racchiude in sé le caratteristiche del grembo materno che accoglie la vita e la nutre, e in senso pratico ha le qualità della costanza, della pazienza e della forza. L’acqua ha una grande valenza esoterica è la sorgente della vita, la matrice che sotto forma di liquido amniotico e delle acque primordiali preserva e dà inizio alla vita. Nelle antiche cosmogonie l’acqua, componente primordiale, è un principio vitale inteso come mezzo della rigenerazione. Nella forma di pioggia rende fertile e feconda la terra. Infatti la goccia, l’infinitamente piccolo, contiene l’infinitamente grande. L’acqua è un elemento sottile, infatti sotto forma di vapore sale verso il cielo e si impregna delle energie astrali. Successivamente torna sotto forma di pioggia sulla terra, fecondandola con le energie catturate nella dimensione sottile. Tramite l’acqua si ha l’iniziazione primordiale, la purificazione, sotto la forma rituale del battesimo. L’acqua essendo un elemento passivo ha come virtù la calma e la temperanza. L’Aria tra tutti gli elementi è quello più sottile, in quanto invisibile, non può essere afferrata e trattenuta. L’aria è lo spazio intangibile che avvolge e permea l’intero universo, l’invisibile che respiriamo, perciò è l’energia vitale senza la quale non ci sarebbe la vita. La sua sede è il mondo sottile intermedio tra il cielo e la terra. L’aria è il respiro vitale, il respiro cosmico. L’elemento aria è un simbolo sensibile della vita invisibile, in quanto tale è un elemento purificatore. È il principio della composizione e della fruttificazione, intermedio tra i due elementi fuoco e acqua; perciò rappresenta la linea di demarcazione tra la terra e il cielo, cioè il punto di contatto tra la spiritualità e la materia. L’aria rende rigogliosa e fertile la natura. Questi tre elementi che troverete nelle opere dei corsisti, rappresentano nella filosofia greca, nell’aritmetica, nella geometria, nella medicina, nella psicologia, nell’alchimia, nella chimica, nell’astrologia e nella religione i regni del cosmo, in cui tutte le cose esistono. Uno sforzo quello dei corsisti che viene estrinsecato in queste opere piene di colori, simboli e allegra fratellanza fra loro. I materiali usati sono i più disparati, terracotta, pietra leccese, tela, tessuto, vetro, cartone, un incredibile esplosione, che viene gestita con maestria dai corsisti nel poco tempo a disposizione, 2 ore a settimana e solo per pochi mesi all’anno, grazie alla disponibilità, bravura, pazienza dei maestri Lisi e Garrisi.


Regolamento dei viaggi e delle uscite didattiche PDF Stampa E-mail
Regolamenti
Giovedì 19 Marzo 2015 09:39

(proposto dal Consiglio direttivo dell'11 febbraio 2015

e approvato all'unanimità dall'Assemblea dei Soci del 16 marzo 2015)

 

1)   In ottemperanza all’art. 2 dello Statuto dell’Associazione Università Popolare Aldo Vallone Galatina, durante l’anno accademico il Consiglio direttivo, sentito il parere dell’Assemblea dei Soci, organizza viaggi e uscite didattiche.

2)   Un viaggio o un’uscita didattica è coordinata da un capogruppo e da un accompagnatore, uno per quindici partecipanti (nel caso di un gruppo di almeno quaranta unità il capogruppo può avvalersi di un secondo accompagnatore).

3)   Il capogruppo e l’accompagnatore sono designati dal Consiglio direttivo ed hanno diritto al rimborso delle spese del viaggio o dell’uscita didattica.

Il capogruppo rappresenta l’Associazione e ha il compito di ideare, organizzare e gestire tutte le fasi del viaggio o dell’uscita didattica in collaborazione con il Presidente, il Tesoriere e il Segretario. Il capogruppo ha la responsabilità della buona riuscita dell’iniziativa.  Al termine del viaggio riferisce al Presidente con relazione scritta.

4)   Il Consiglio direttivo decide la quota che ciascun socio deve versare per la partecipazione al viaggio o all’uscita didattica.

5)   Il Consiglio direttivo può decidere di esentare dal versamento della quota di partecipazione al viaggio o all’uscita didattica una o più persone che abbiano prestato gratuitamente la loro opera a favore dell’Associazione, senza aggravio di spesa per i Soci partecipanti.

6)   Il Consiglio direttivo, sentito il Tesoriere, decide lo stanziamento di una somma in denaro da utilizzare per coprire la/e quota/e di partecipazione offerta/e a quanti abbiano prestato gratuitamente la loro opera a favore dell’Associazione. Inoltre, decide di rimborsare le spese sostenute durante l’uscita didattica o il viaggio dal capogruppo per eventuali acquisti di materiale utile all’Associazione e/o ai Soci partecipanti.

7)   Il Capogruppo provvede al ritiro e alla raccolta delle quote di partecipazione e il Tesoriere provvede al pagamento del viaggio o dell’uscita didattica.

8)   Il Capogruppo cura l’elenco dei partecipanti e lo trasmette al Segretario.

9)   I Revisori dei conti controllano l’operato del Tesoriere e del Consiglio direttivo e riferiscono al Presidente e all’Assemblea dei Soci con relazione scritta.


<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 4
Torna su