A rivederci. In presenza, Forse anche a distanza. Ma sempre attivi. E comunque uniti.
Il nostro Anno Accademico è finito, come sempre, con l'arrivo dell'estate, anche se il contemporaneo "sbiancamento" della nostra Regione e la possibilità, finalmente, di organizzare incontri in... Leggi tutto...
Link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile
Ed ecco anche il link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile... https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/579035319735696 
Link per rivedere la conferenza di Maria Luisa Quintabà
Ecco il link per rivedere l'interessante conferenza di Maria Luisa Quintabà: buona visione a tutti! https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/578470189792209 
Programma febbraio 2021
Programma Febbraio 2021 Giovedì 4 febbraio, ore 18,00 – Prof. Mario Capasso (papirologo, Università del Salento), Un giallo in Egitto. Conversazione sul romanzo “Il dr. Cavendish e il... Leggi tutto...
Memorie Narranti: l'Università Popolare aderisce all'iniziativa del Patto per la Lettura in occasione della giornata della memoria
Si riproduce il comunicato ufficiale sull'evento: MEMORIE NARRANTI – Giornata della memoriaIn occasione della Giornata della memoria, celebrata a livello internazionale il 27 gennaio, il Patto... Leggi tutto...
Home Poesia Poesia Antica casa
Antica casa PDF Stampa E-mail
Poesia
Giovedì 07 Luglio 2016 07:52

Oh l'antica casa degli avi

dove s'accendevano lumi a petrolio

e sui muri e le volte

disegnavano ombre giganti

Nella stalla scalpitio dei cavalli

se il folletto maligno intrecciava

le code e nascondeva tesori

di gemme e monete

che nessuno riusciva a scoprire

S'interrogavano i morti

ma rispondevano oscuri

Dalle foto soltanto

narravano esistenze vissute

protetti da Santi e Madonne

posti sopra ogni comò

In salotto ninnoli innumeri

(le buone cose di pessimo gusto)

Per lavarsi brocca catino

e l'acqua del pozzo

o portata dalla fontana

In giardino la luna

scorreva silenziosa tra i rami

Fiorivano turcamelie ed aranci

Dal campanile cadevano

lente le ore

 

Dove sei antica casa?

A pezzi sepolta sotto un cavalcavia

Qualcuno ancora ti sogna

com'eri

com'era la sua vita fanciullo

 

2 ottobre 2015


Torna su