Programma maggio 2022
Università Popolare “Aldo Vallone” Anno accademico 2021-2022 Programma di Maggio 2022 Mercoledì 4 maggio, ore 18:30, Sala Convegni dell’ex Monastero delle Clarisse: dott. Massimo Graziuso,... Leggi tutto...
Convocazione Assemblea dei Soci 22 aprile 2022
Convocazione Assemblea dei Soci   L’Assemblea dei Soci è convocata nella Sala Convegni dell’ex Monastero delle Clarisse venerdì 22 aprile alle ore 16,00 in prima convocazione e 17,00 in... Leggi tutto...
Programma Aprile 2022
Università Popolare “Aldo Vallone” Anno accademico 2021-2022 Programma di Aprile 2022 ●       Venerdì 1 aprile, ore 17:00, Officine di Placetelling - L’Università del Salento... Leggi tutto...
Immagine
Inaugurazione Anno accademico 2021-2022
Venerdì 22 ottobre alle ore 18:00, nell’ex Convento delle Clarisse in piazza Galluccio, avrà luogo l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Popolare “Aldo Vallone”:... Leggi tutto...
A rivederci. In presenza, Forse anche a distanza. Ma sempre attivi. E comunque uniti.
Il nostro Anno Accademico è finito, come sempre, con l'arrivo dell'estate, anche se il contemporaneo "sbiancamento" della nostra Regione e la possibilità, finalmente, di organizzare incontri in... Leggi tutto...
Home
Un Puzzle Book per fare rete PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Mercoledì 06 Novembre 2019 19:30

“Fare rete” è la filosofia della nostra associazione e questo dà vita a progetti condivisi con altre realtà fondate sulla cooperazione, il confronto, lo scambio di idee.

I ragazzi del Servizio Civile Universale “In Reading 2017” e Roberta Lisi, responsabile del nostro Laboratorio di pittura, hanno lavorato insieme nel progetto “PUZZLE BOOK” in cui sono stati coinvolti tutti i bambini e i ragazzi delle scuole primarie di Galatina e frazioni.

A partire dalla lettura dei libri selezionati, sono stati realizzati e colorati dei grandi disegni, successivamente trasformati in puzzle che potranno essere riutilizzati, permettendo ad altri giovani lettori di giocare con le storie.

L'impegno intergenerazionale della nostra associazione non poteva forse trovare un modo più esplicito e colorato per manifestarsi...


Torna su