A rivederci. In presenza, Forse anche a distanza. Ma sempre attivi. E comunque uniti.
Il nostro Anno Accademico è finito, come sempre, con l'arrivo dell'estate, anche se il contemporaneo "sbiancamento" della nostra Regione e la possibilità, finalmente, di organizzare incontri in... Leggi tutto...
Link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile
Ed ecco anche il link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile... https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/579035319735696 
Link per rivedere la conferenza di Maria Luisa Quintabà
Ecco il link per rivedere l'interessante conferenza di Maria Luisa Quintabà: buona visione a tutti! https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/578470189792209 
Programma febbraio 2021
Programma Febbraio 2021 Giovedì 4 febbraio, ore 18,00 – Prof. Mario Capasso (papirologo, Università del Salento), Un giallo in Egitto. Conversazione sul romanzo “Il dr. Cavendish e il... Leggi tutto...
Memorie Narranti: l'Università Popolare aderisce all'iniziativa del Patto per la Lettura in occasione della giornata della memoria
Si riproduce il comunicato ufficiale sull'evento: MEMORIE NARRANTI – Giornata della memoriaIn occasione della Giornata della memoria, celebrata a livello internazionale il 27 gennaio, il Patto... Leggi tutto...
Home
Un Puzzle Book per fare rete PDF Stampa E-mail
Scritto da Beatrice Stasi   
Mercoledì 06 Novembre 2019 19:30

“Fare rete” è la filosofia della nostra associazione e questo dà vita a progetti condivisi con altre realtà fondate sulla cooperazione, il confronto, lo scambio di idee.

I ragazzi del Servizio Civile Universale “In Reading 2017” e Roberta Lisi, responsabile del nostro Laboratorio di pittura, hanno lavorato insieme nel progetto “PUZZLE BOOK” in cui sono stati coinvolti tutti i bambini e i ragazzi delle scuole primarie di Galatina e frazioni.

A partire dalla lettura dei libri selezionati, sono stati realizzati e colorati dei grandi disegni, successivamente trasformati in puzzle che potranno essere riutilizzati, permettendo ad altri giovani lettori di giocare con le storie.

L'impegno intergenerazionale della nostra associazione non poteva forse trovare un modo più esplicito e colorato per manifestarsi...


Torna su