Programma maggio 2022
Università Popolare “Aldo Vallone” Anno accademico 2021-2022 Programma di Maggio 2022 Mercoledì 4 maggio, ore 18:30, Sala Convegni dell’ex Monastero delle Clarisse: dott. Massimo Graziuso,... Leggi tutto...
Convocazione Assemblea dei Soci 22 aprile 2022
Convocazione Assemblea dei Soci   L’Assemblea dei Soci è convocata nella Sala Convegni dell’ex Monastero delle Clarisse venerdì 22 aprile alle ore 16,00 in prima convocazione e 17,00 in... Leggi tutto...
Programma Aprile 2022
Università Popolare “Aldo Vallone” Anno accademico 2021-2022 Programma di Aprile 2022 ●       Venerdì 1 aprile, ore 17:00, Officine di Placetelling - L’Università del Salento... Leggi tutto...
Immagine
Inaugurazione Anno accademico 2021-2022
Venerdì 22 ottobre alle ore 18:00, nell’ex Convento delle Clarisse in piazza Galluccio, avrà luogo l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Popolare “Aldo Vallone”:... Leggi tutto...
A rivederci. In presenza, Forse anche a distanza. Ma sempre attivi. E comunque uniti.
Il nostro Anno Accademico è finito, come sempre, con l'arrivo dell'estate, anche se il contemporaneo "sbiancamento" della nostra Regione e la possibilità, finalmente, di organizzare incontri in... Leggi tutto...
Home
Io e Lecce PDF Stampa E-mail
Sallentina
Sabato 14 Maggio 2011 06:05

Allocuzione letta nella Sala Consiliare del Comune di Lecce in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria.

 

Autorità, Signore e Signori,

Prima di tutto desidero formulare tutti i miei più vivi ringraziamenti ed esprimere la mia più profonda gratitudine, per il gratificante e lusinghevole riconoscimento che mi è stato conferito, a tutta l’Amministrazione Comunale della città di Lecce: al Consiglio che, presieduto da Carlo Belfiore, all’unanimità ha approvato la relativa delibera; a Stefano Salvemini, che per primo ha avanzato l’idea e ha formulato la proposta; al Sindaco della città, Adriana Poli Bortone, un tempo già mia allieva, che l’ha fatta subito propria e ne ha disposto e curato la realizzazione. Il mio più cordiale ringraziamento vada anche agli organizzatori di questo convegno leccese sulla letteratura barocca, i quali hanno pensato di inserire questa fra le altre manifestazioni del convegno, d’accordo con le Autorità cittadine. E ovviamente grazie anche a tutti gli intervenuti, che hanno voluto onorarmi della loro presenza.

Per continuare a leggere, clicca qui.


Torna su