A rivederci. In presenza, Forse anche a distanza. Ma sempre attivi. E comunque uniti.
Il nostro Anno Accademico è finito, come sempre, con l'arrivo dell'estate, anche se il contemporaneo "sbiancamento" della nostra Regione e la possibilità, finalmente, di organizzare incontri in... Leggi tutto...
Link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile
Ed ecco anche il link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile... https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/579035319735696 
Link per rivedere la conferenza di Maria Luisa Quintabà
Ecco il link per rivedere l'interessante conferenza di Maria Luisa Quintabà: buona visione a tutti! https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/578470189792209 
Programma febbraio 2021
Programma Febbraio 2021 Giovedì 4 febbraio, ore 18,00 – Prof. Mario Capasso (papirologo, Università del Salento), Un giallo in Egitto. Conversazione sul romanzo “Il dr. Cavendish e il... Leggi tutto...
Memorie Narranti: l'Università Popolare aderisce all'iniziativa del Patto per la Lettura in occasione della giornata della memoria
Si riproduce il comunicato ufficiale sull'evento: MEMORIE NARRANTI – Giornata della memoriaIn occasione della Giornata della memoria, celebrata a livello internazionale il 27 gennaio, il Patto... Leggi tutto...
Home Poesia Poesia Sulla strada
Sulla strada PDF Stampa E-mail
Poesia
Sabato 04 Giugno 2011 10:45

Un attimo

 

Bella sensazione,

per tutti uguale,

essendo giovane

mi sento immortale.

Poi è bastato un attimo

a farmi capire

che mi ero giocato

l’avvenire.

Spavalderia

 

Non voglio dirti

che la vita è bella.

Ti dico che

bella o brutta

che sia

è sempre

la vita tua

non buttarla via

per una spavalderia.

 

 

 

 

Fatalità

La fatalità

è una rarità!

A determinare

le situazioni

è il concatenarsi

di  fattori

quasi  sempre

determinati

da comportamenti

errati.

Non farti fregare

non c’è niente

che non può

aspettare.

L’equilibrio

ti farà vivere

e arrivare dove

cazzo volevi andare!

 

 

 

 

Peso

 

No..

Non è una paternale,

ma è mortificante

morire

da incidente stradale

non farti infinocchiare

non è vero

che il mondo

non può sopportare

il tuo peso,

peserai anche disteso.

 

 

 

 

Asfalto bagnato

 

Asfalto bagnato,

di giocattoli

e vetri rotti

frastagliato,

ora è deserto,

inanimato,

mi son fermato

un piccolo orsacchiotto

mi ha guardato

aveva il pelo

di sangue sporcato.

Solo

abbandonato

spera che

tra qualche giorno

il suo amico

sia guarito.

 


Torna su