A rivederci. In presenza, Forse anche a distanza. Ma sempre attivi. E comunque uniti.
Il nostro Anno Accademico è finito, come sempre, con l'arrivo dell'estate, anche se il contemporaneo "sbiancamento" della nostra Regione e la possibilità, finalmente, di organizzare incontri in... Leggi tutto...
Link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile
Ed ecco anche il link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile... https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/579035319735696 
Link per rivedere la conferenza di Maria Luisa Quintabà
Ecco il link per rivedere l'interessante conferenza di Maria Luisa Quintabà: buona visione a tutti! https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/578470189792209 
Programma febbraio 2021
Programma Febbraio 2021 Giovedì 4 febbraio, ore 18,00 – Prof. Mario Capasso (papirologo, Università del Salento), Un giallo in Egitto. Conversazione sul romanzo “Il dr. Cavendish e il... Leggi tutto...
Memorie Narranti: l'Università Popolare aderisce all'iniziativa del Patto per la Lettura in occasione della giornata della memoria
Si riproduce il comunicato ufficiale sull'evento: MEMORIE NARRANTI – Giornata della memoriaIn occasione della Giornata della memoria, celebrata a livello internazionale il 27 gennaio, il Patto... Leggi tutto...
Home Poesia Poesia
Poesia

 



Dicembre PDF Stampa E-mail
Poesia
Domenica 23 Dicembre 2012 10:06

 

 

Lungo il sentiero, arbusti ingrommati di lichene,

con grappoli di bacche rosse.

Un chiarore di platino, a oriente,

che smuore nella sera.

Si schiude il sipario sullo sciame di mondi,

sul loro insonne scintillamento.

 

È dicembre, un’ora che goccia da altre ore,

un istante che cancella altri istanti.

Il battito, qui, dei pensieri è prossimo

al respiro degli ulivi,

soffio d’un inverno che corre a chiudersi

nell’arca gelata di altri inverni,

mentre la terra in sé raccolta

è iride che trema ruotando negli spazi

e s’inazzurra.


Un pensiero di Natale PDF Stampa E-mail
Poesia
Sabato 22 Dicembre 2012 18:37

Per non dimenticare (26 Novembre 2012)


Dietro orme di pastori antichi

disegnati con innocente sogno,

avanza un corteo di bimbi

in desiderio di conoscere Dio

nato da madre come un bambino:

un canto allegro d’uguaglianza

rinforza sensi d’amicizia

e a festa trascina palloni e biciclette,

lettere scritte da mano incerta,

elenchi di doni sfiancati da miseria,

ricordi  avvolti da risate.

Leggi tutto...

Antonio Prete tradotto da Walter Noia PDF Stampa E-mail
Poesia
Giovedì 05 Luglio 2012 11:32

Pubblichiamo di seguito la traduzione francese di Walter Noia di due poesie di Antonio Prete, Cade tempo dal cielo (in italiano) e Matrima lu ientu (in dialetto copertinese). Le poesie originali, tratte dalla raccolta Se la pietra fiorisce, Roma, Donzelli 2012, si possono leggere in questo sito in Otto poesie I e II.

 

Le temps infini tombe du ciel

 

Le chien flaire l’effluve des mottes

Qui annonce le soir.

 

Sur l’onde rose-gris des argiles

Des files d’arbres sombres remontent

Vers les coteaux. Déferlant de l’horizon

Le jaune du couchant

Se répand sur les extremes collines.

Leggi tutto...

Otto poesie (II) PDF Stampa E-mail
Poesia
Venerdì 22 Giugno 2012 20:53

[Per gentile concessione dell'autore, pubblichiamo otto poesie di Antonio Prete, tratte dalla recente raccolta dal titolo Se la pietra fiorisce, Donzelli, 2012. Il volume sarà presentato sabato 23 giugno, h. 18.30, presso l’Università Popolare “Aldo Vallone”, nei locali del Museo civico “Pietro Cavoti” a Galatina].

 

La stella

 

Sfrangiate, con l’addio, le tue postille

nell’acqua opaca delle stagioni.

 

Lungo il dirupo della lontananza

è naufragato il tu dei nostri silenzi.

 

Eppure non un istante è passato

se contemplo nella notte d'inverno

Betelgeuse, ricordi, la tua stella,

con quel suo tempo accordato al vortice

della galassia, e ripenso a quando

la guardavamo insieme dalla duna,

altera nel suo rosso bagliore.

 

Leggi tutto...

Otto poesie (I) PDF Stampa E-mail
Poesia
Mercoledì 06 Giugno 2012 07:54

[Per gentile concessione dell'autore, pubblichiamo otto poesie di Antonio Prete, tratte dalla recente raccolta dal titolo Se la pietra fiorisce, Donzelli, 2012]


Dissonanza

 

Disloca il punto d’osservazione,

porta il pensiero fino all’orlo di una nuvola,

e ancora più oltre, di là dal cerchio lunare :

vedrai allora, in quelle lontananze,

che niente della terra è cancellato.

Il grido della ferita è disarmonia

delle ellissi. L’ offesa all’animale

è imperfezione nel cielo.

Per ogni pena terrestre, lentamente,

si  scompone la geometria delle costellazioni.

 

L’indifferenza degli astri è soltanto

l’apparente fulgore dell’eterno.

 

 

 

 

Leggi tutto...

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 8
Torna su