A rivederci. In presenza, Forse anche a distanza. Ma sempre attivi. E comunque uniti.
Il nostro Anno Accademico è finito, come sempre, con l'arrivo dell'estate, anche se il contemporaneo "sbiancamento" della nostra Regione e la possibilità, finalmente, di organizzare incontri in... Leggi tutto...
Link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile
Ed ecco anche il link per rivedere la conferenza di Marcello Aprile... https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/579035319735696 
Link per rivedere la conferenza di Maria Luisa Quintabà
Ecco il link per rivedere l'interessante conferenza di Maria Luisa Quintabà: buona visione a tutti! https://www.facebook.com/universitapopolare.avallone.3/videos/578470189792209 
Programma febbraio 2021
Programma Febbraio 2021 Giovedì 4 febbraio, ore 18,00 – Prof. Mario Capasso (papirologo, Università del Salento), Un giallo in Egitto. Conversazione sul romanzo “Il dr. Cavendish e il... Leggi tutto...
Memorie Narranti: l'Università Popolare aderisce all'iniziativa del Patto per la Lettura in occasione della giornata della memoria
Si riproduce il comunicato ufficiale sull'evento: MEMORIE NARRANTI – Giornata della memoriaIn occasione della Giornata della memoria, celebrata a livello internazionale il 27 gennaio, il Patto... Leggi tutto...
Home Poesia Poesia
Poesia

 



Iuvenilia 1 Quadri urbinati PDF Stampa E-mail
Poesia
Sabato 04 Dicembre 2010 12:05

 

 

Su quelle mura che dovevano crollare

- c'era vento,  ricordi? -

tu mi hai dato

l'ultimo bacio tuo tanto svogliato.

 

***

Eri come l'ultimo petalo d'una

margherita che dice - non t'amo! -

 

Leggi tutto...

Materia d'ombra PDF Stampa E-mail
Poesia
Martedì 30 Novembre 2010 17:26

Il principio


L’onda dolce collinare

e il diffuso chiarore della nebulosa

in quale punto si specchiano e comprendono?

C’è un alfabeto che modula, insieme,

il suono dell’origine e il ronzio dell’ape?

Quale respiro accoglie  il grido del mare

e il profumo del fiore?

 

Cometa in fuga sopra il deserto,

il principio era miraggio e assillo,

mentre il velo della notte si apriva

indecifrato sulla stellata riva.

 

Leggi tutto...

Ti sono stato accanto PDF Stampa E-mail
Poesia
Sabato 16 Ottobre 2010 20:28

 

al mio babbo, Mario

NOTA

 

Elaborazione del lutto: ho dovuto impratichirmi vivendo. La morte ha sempre avuto un ruolo di primo piano nello spettro delle mie personali paure. Ricordo, come momento dei più teneri tra me e mio padre, la sera in cui lo chiamai singhiozzante dal mio letto di bambino per essere rassicurato, o soltanto confortato, dall'angoscia che il pensiero della morte mi aveva acceso nel petto. Adesso che il pensiero è fatto dato e compiuto, lo spavento agitante e sconsolato non è che una eco di paradossale nostalgia. L'amarezza della fine da un certo punto in poi diviene compagna inseparabile, che sconfessa ogni ricerca di pura felicità.

 

Leggi tutto...

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 8
Torna su