LE TRADUZIONI ‘METRICHE’ DI G. PASCOLI Stampa
Critica letteraria
Giovedì 21 Ottobre 2010 08:03

Sulle traduzioni di Giovanni Pascoli da poeti classici grava da tempo il peso di alcune condanne. La prima in ordine di tempo è la sentenza di Benedetto Croce che nel 1907, vivo ancora il poeta, definiva le sue versioni epiche "un Omero alquanto rimbambinito". Segue la stroncatura di Salvatore Quasimodo...

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Traduzioni Pascoli.pdf)Traduzioni Pascoli.pdffile PDF661 Kb