GIOVANNI PASCOLI E GIROLAMO VITELLI Stampa
Critica letteraria
Domenica 31 Ottobre 2010 07:29

 

E’ noto che Giovanni Pascoli, accogliendo la lezione carducciana della metrica “barbara”, adottò un metodo diverso da quello del maestro. Mentre questi trasferì i ritmi classici nei versi della tradizione italiana, si propose di riprodurre le esatte cadenze dei versi greci e latini. L’adozione di questo metodo è documentabile sin dal Volgarizzamento del principio della Batracomiomachia, presentato al Carducci come terzo lavoro per la scuola di Magistero nell’anno scolastico 1880-81. Nel Proemio che accompagnava la traduzione egli dava alcune indicazioni precise...

 

 

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Giovanni Pascoli e Girolamo Vitelli.pdf)Giovanni Pascoli e Girolamo Vitelli.pdfGiovanni Pascoli e Girolamo Vitelli190 Kb